Stampa questa pagina

Lite tra fratelli: un arresto per tentato omicidio In evidenza

Martedì, 08 Agosto 2017 10:05

Nel pomeriggio di lunedì 7 agosto gli Agenti della Squadra Mobile hanno tratto in arresto per tentato omicidio Giuseppe Geri, tarantino di 47 anni.

L'uomo, venditore ambulante, intorno alle 9,30 di ieri mattina durante un litigio con il fratello, avvenuto in via Leonida, gli ha sferrato alcune coltellate al fianco ed all’addome.
I poliziotti della Squadra Mobile, allertati dai sanitari del pronto soccorso per l’arrivo di un uomo con profonde ferite da arma da taglio, hanno ben presto stretto il cerchio sul fratello della vittima, che è stato rintracciato dopo pochi minuti con i vestiti ancora sporchi di sangue nelle zone limitrofe al teatro del ferimento.
Il 47enne fermato, messo davanti all’evidenza dei fatti, ha ammesso le sue colpe, raccontando agli investigatori di essere stato malmenato dal fratello e successivamente, in preda ad un momento di rabbia, di aver usato un coltello per difendersi.
L’arma è stata poi recuperata in un cassonetto dei rifiuti poco distante da via Leonida.
L'uomo, accompagnato negli uffici dopo le formalità di rito, è stato tratto in arresto e su disposizione dell’A.G accompagnato presso la locale Casa Circondariale.

Vota questo articolo
(1 Vota)