Sabato, 18 Novembre 2017

    Gli uccidono il gatto e rubano l'auto della figlia. Consigliere regionale nel mirino

    Foto di repertorio Foto di repertorio

     

    Casualità o chiara intenzione di colpire l’uomo e il politico? A questa domanda dovranno rispondere gli investigatori. Tuttavia secondo i suoi colleghi del Consiglio regionale non ci sono dubbi: “Giuseppe Turco è da qualche tempo oggetto di vili atti intimidatori”.

    Turco siede tra i banchi di via Capruzzi dal 2015. Medico ed ex sindaco di Torricella, fa oggi parte dell’ufficio di presidenza dell’assise regionale. Recentemente si è espresso con toni forti in merito alla vicenda Arlotta come abbiamo raccontato in un nostro recente articolo.

     

    I fatti

    Nei giorni scorsi gli è stata dapprima sottratta una cucciolata di gattini, poi gli è stato ucciso un altro gatto cui era particolarmente affezionato. Infine l’auto della figlia è stata rubata. Una serie di vicende che a molti non sono apparse frutto del caso.

    “Esprimo la solidarietà mia e del gruppo consiliare Art.1-Mpd al collega Giuseppe Turco, da qualche tempo oggetto di vili atti intimidatori. Nel condannare simili gesti e nella certezza che le forze dell’ordine agiranno con determinazione per fare piena luce su quanto sta accaduto, restiamo fermamente convinti che le minacce e più in generale dinamiche di questo tipo non riusciranno a cambiare la volontà di chi ogni giorno lavora e opera per il bene comune e lo sviluppo di un territorio”.

    Il messaggio

    E Turco, senza addossare colpe o individuare possibili responsabili, questa mattina ha ringraziato tutti coloro che gli sono stati vicini attraverso i social network con un messaggio di amore verso gli animali.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    dolci_gusti.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    cpnneus.jpg
    IBLPartners_Cis_RB_Tassi_inGiu_Banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati