Domenica, 25 Febbraio 2018

    Triplice omicidio a Sava. 53enne uccide padre, sorella e cognato

    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

    Tragedia familiare in provincia di Taranto. A Sava, un carabiniere di 53 anni ha ucciso a colpi di pistola la sorella, il cognato e il padre. Poi ha rivolto l'arma contro se stesso ed ha fatto fuoco senza tuttavia raggiungere il proprio intento. Il militare, infatti, è ora ricoverato presso l’ospedale Giannuzzi di Manduria. Alcune fonti riferiscono che sia in fin di vita.

    L’episodio si è verificato in via Giulio Cesare. Il carabiniere – secondo un’agenzia dell’Ansa - è in servizio presso il reparto radiomobile di Manduria. Il triplice omicidio pare sia avvenuto al culmine di una violenta lite familiare legata, secondo le prime ipotesi degli investigatori, a questioni patrimoniali.

    Foto a cura dello Studio Cav. Renato Ingenito

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati