Sabato, 22 Settembre 2018

    Taranto: ora si rubano anche i tombini In evidenza

    Terminato il rame, ora anche i tombini di ghisa sono diventati una merce appetibile per il mercato nero del “ferro vecchio”, come dimostrano le decine di segnalazioni giunte a Cronache Tarantine circa il furto notturno di tombini stradali che, dall’oggi al domani, spariscono nel silenzio della notte.

    La situazione, che dall’inizio dell’anno ha visto un consistente peggioramento, oltre ad apportare notevoli costi di sostituzione per la comunità è anche un pericolo per i cittadini stessi, che rischiano di inciampare e cadere in quelle che, senza adeguata copertura, si trasformano in delle vere e proprie trappole a cielo aperto.

    Basti pensare al passaggio avventato di un bambino, o magari a quello di un non vedente.

    Tanto per dare un’idea della situazione attuale, in appena una settimana abbiamo ricevuto segnalazioni di furti da via Liguria, via Duca d’Aosta, via Fiume, via Alberto Sordi e via Viola. Il fenomeno, con questo trend, può quindi dirsi assai diffuso e continuativo nel tempo.

    Ad incentivare questi furti è purtroppo il fatto che la maggior parte dei tombini, di epoca fascista realizzati in ghisa, vengono pagati sul mercato nero circa 20 centesimi al chilogrammo. In sostanza, ogni tombino “vale” 5,00€ agli occhi dei predoni.

    Sul luogo dei furti, come mostrano le foto, intervengono poi gli uomini della Polizia Locale i quali, dopo aver scattato qualche fotografia dell’accaduto, recintano la zona con delle transenne in attesa della sostituzione del tombino da parte degli Enti. Sostituzione che, nemmeno a dirlo, può richiedere mesi e mesi di tempo. In via Fiume ad esempio è da oltre due mesi che la zona è transennata.

    In molti invocano maggiori controlli delle Forze dell’Ordine nei depositi dei “ferri vecchi”, e consigliano di sostituire i tombini in ghisa con altri materiali, meno “pregiati” agli occhi dei ladri.

    Nel frattempo, si consiglia la massima attenzione per strada.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati