Giovedì, 25 Aprile 2019

    Latitante arrestato al Porto di Taranto

    Era ricercato da oltre tre anni l’uomo che, nella serata di ieri, ha terminato la sua fuga a Taranto, ammanettato dagli uomini della Polizia di Frontiera del capoluogo ionico.

    Il ricercato, un marinaio albanese di 48 anni, è difatti destinatario di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso nel 2014 dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Corte d’Appello di Perugia, dovendo espiare 7 anni e 6 mesi di reclusione.

    Sul capo dell’uomo è difatti riconosciuto il reato di associazione finalizzata alla produzione e traffico illecito di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti, ma anche di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

    L’uomo era giunto a Taranto nella giornata di ieri a bordo di un mercantile battente bandiera panamense, ma proveniente dal porto albanese di Durazzo.

    Nel corso delle consuete attività di controllo i poliziotti hanno accertato, dopo accurate indagini, che l’uomo aveva compiuto i reati di cui è accusato tra gli anni 1999 e il 2000, a seguito dei quali si era poi reso latitante facendo ritorno in patria.

    Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato accompagnato presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati