Mercoledì, 25 Aprile 2018

    Un fucile a canne mozze sotto il letto matrimoniale, nei guai un 28enne In evidenza

    Foto ufficio stampa Foto ufficio stampa

    Un fucile a canne mozze funzionante e pronto a fare fuoco nascosto sotto il letto matrimoniale. Così è finito nei guai un giovane tarantino nella cui abitazione avevano fatto irruzione gli agenti della sezione Falchi nell’ambito di un’operazione anti crimine.

    Il 28enne, che risponde al nome di Salvatore Palumbo, dovrà ora rispondere di detenzione di arma alterata e clandestina.

    Le indagini della squadra mobile sono scaturite a seguito di diversi episodi criminosi, soprattutto rapine, avvenute durante lo scorso mese di marzo nel centro della città di Taranto e nel quartiere Tamburi. Palumbo è stato ritenuto un potenziale detentore di armi da fuoco e pertanto i poliziotti hanno deciso di effettuare una perquisizione nel suo appartamento di via Machiavelli, dove il Palumbo. Durante la ricerca, come detto, i poliziotti hanno rinvenuto il fucile nascosto in camera da letto.

    Dopo il ritrovamento dell’arma, il 28nne è stato tratto in arresto e condotto presso gli uffici della Questura. Al termine delle formalità di legge, è stato trasportato presso la casa circondariale di Taranto

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati