Domenica, 24 Giugno 2018

    La procura dispone l’autopsia sul corpo di Angelo Fuggiano

    Stamattina davanti ai cancelli dell'Ilva di Taranto l’ennesima scena straziante. All’ingresso della fabbrica c'era il padre di Angelo Fuggiano, l’operaio 28enne che ieri ha perso la vita nel porto di Taranto. Ad attenderlo e abbracciarlo in segno di solidarietà sono stati in centinaia; tanto i lavoratori dell’indotto, tanto gli operai diretti del siderurgico.

    Intanto dalle 7 di questa mattina sono scattate 24 ore di sciopero anche all'Ilva di Genova mente a Taranto lo sciopero, iniziato ieri alle 11.00 andrà avanti sino alle 15. Alle 17.30 inoltre in tutti i porti italiani ci sarà un fermo di cinque minuti.

    La Procura di Taranto ha aperto un fascicolo per omicidio colposo dopo la morte di Angelo Fuggiano. Le indagini, condotte sotto la supervisione dei magistrati Filomena Tursi e Maria Grazia Anastasia, sono finalizzate a chiarire la dinamica dell'incidente e a ricostruire le procedure operative del cambio fune metallica alla gru. È stata inoltre disposta l'autopsia sul corpo di Angelo Fuggiano. Rispetto alle voci circolate inizialmente nella giornata di ieri che attribuivano l’incidente mortale al distacco improvviso del pesante cavo del diametro di 8 centimetri, prende sempre più corpo una ricostruzione degli eventi in cui ha un ruolo centrale lo schianto di una carrucola collegata a quello stesso cavo sull'operaio.

    Nel vertice di ieri sera in Prefettura, presenti istituzioni locali e sindacati, Confindustria Taranto ha dichiarato che la Ferplast, la ditta nella quale lavorava Angelo, è una delle migliori del sistema locale, "ma il clima di grande incertezza in cui vivono da troppo tempo Ilva e imprese si sta pesantemente ripercuotendo su tutto e tutti". Mentre il governatore della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha chiesto una verifica approfondita sullo stato di sicurezza di tutti gli impianti Ilva.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati