Martedì, 14 Agosto 2018

    A bordo di una moto con 2 chili di eroina, arrestati

    Sfrecciavano ad alta velocità in via Cesare Battisti, a bordo di una Yamaha T-Max di colore nero, trasportando oltre 2 chili di eroina custodita in quattro diversi involucri.

    Da tempo gli agenti della Polizia di Stato avevano ricevuto una segnalazione circa due soggetti in possesso di una moto dello stesso modello che erano soliti trasportare armi e notevoli quantitativi di stupefacenti e ieri sono riusciti ad arrestarli.
    Nel pomeriggio i due sono stati individuati e bloccati durante un controllo mirato. I due, giunti ad alta velocità nei pressi di una rotatoria in via Cesare Battisti, riconoscendo le pattuglie, hanno repentinamente cambiato direzione, imboccando la rotatoria contro senso. Il conducente, tuttavia, nel compiere la manovra, ha accelerato e sterzato bruscamente, facendo sbandare il mezzo e cadendo rovinosamente per terra. I giovani hanno tentato di rialzarsi e di darsi alla fuga, ma sono stati agguantati. Era il passeggero ad avere con sé la droga in uno zainetto nero.
    Dopo gli accertamenti condotti in caserma, entrambi sono risultati pregiudicati. Hanno rispettivamente 42 e 30 anni e sono di Taranto. Durante la caduta, il passeggero della moto ha avuto la peggio ed è stato portato in ospedale dove è piantonato, mentre il conducente è stato arrestato.
    Sempre nella giornata di ieri, gli agenti della sezione “Falchi” hanno proceduto ad un arresto in flagranza nei confronti di un 46enne tarantino, sul conto del quale si era appresa notizia che effettuasse attività di spaccio anche all’interno di un ristorante in Città Vecchia, presso il quale lavorava.
    L’uomo è stato fermato mentre era alla guida della sua BMW ed è stato sorpreso in possesso di 5 involucri contenenti cocaina. La perquisizione è stata poi estesa anche alla sua abitazione dove l’uomo ha consegnato spontaneamente due involucri della medesima sostanza stupefacente del peso di oltre 30 grammi.
    In casa aveva 1.560 euro, provento dell’attività di spaccio. Al termine delle operazioni l’uomo è stato portato presso la casa circondariale su disposizione dell’autorità giudiziaria.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati