Domenica, 24 Giugno 2018

    Agli arresti domiciliari, ma spacciava In evidenza

    I “Falchi” della Squadra Mobile, da alcuni giorni avevano messo sotto osservazione il suo appartamento al quartiere Tamburi nei pressi del quale era stato notato, soprattutto nelle ore pomeridiane, un sospetto andirivieni di assuntori di sostanze stupefacenti.

    È stato questo dettaglio a tradire il 37enne pregiudicato tarantino Giovanni Scarnera, già agli arresti domiciliari, ed ora recluso presso la casa circondariale di Taranto.

    I poliziotti infatti hanno deciso di effettuare ulteriori indagini e dopo essere saliti al sesto piano dello stabile ed essersi appostati sulla rampa di scale sottostante l’appartamento in questione, approfittando della porta d’ingresso rimasta aperta, hanno fatto irruzione.

    Entrati in casa hanno immediatamente bloccato Scarnera in possesso di due ovetti di plastica gialli, con all’interno 13 dosi preconfezionate di cocaina per un peso complessivo di circa 5 grammi e tre dosi da un grammo l’uno di hashish. Proseguendo la perquisizione in casa del giovane , i “Falchi” hanno rinvenuto anche altri 9 grammi e mezzo circa di hashish e, in una credenza della cucina, banconote per un totale di 200 euro.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati