Domenica, 24 Giugno 2018

    Scontro tra due auto in via Oberdan, denunciata 43enne per omissione di soccorso In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

     Ha ammesso le proprie responsabilità in merito all’incidente stradale e ha spiegato di essersi allontanata mossa dalla paura scaturita da quanto accaduto. Una donna di 43 anni si è presentata ieri, in tarda serata, in Questura, ricostruendo quanto avvenuto circa due ore prima. Ora dovrà rispondere di omissione di soccorso.

    Il fatto si è verificato intorno alle 22.00 tra via Oberdan e via Regina Elena dove una Alfa Romeo, dopo essere stata urtata nella parte posteriore, ha sbandato ed è finita contro un’auto in sosta. La conducente è stata soccorsa da alcuni passanti che avevano assistito alla scena e trasportata presso l’ospedale SS. Annunziata per i primi accertamenti, mentre il conducente del secondo veicolo si era allontanato dal luogo del sinistro.

    Sul posto, un equipaggio della Volante ha ricostruito la dinamica dell’incidente, raccogliendo le prime testimonianze. Poi sono partite le indagini incrociando il tipo ed il colore dell’auto che aveva proseguito la sua marcia. Tuttavia, dopo qualche ora, come detto, una donna di 43 anni, si è presentata spontaneamente agli agenti raccontando che era alla guida della sua Fiat Panda quando si è verificato l’impatto e che colta dallo spavento si era allontanata.

    Oltre alle contestazioni di carattere penali, alla donna è stata ritirata la patente di guida. La giovane che si trovava a bordo dell’altro mezzo non ha riportato lesioni si rilievo. Curata dai medici del pronto soccorso, è stata dimessa con una prognosi di 10 giorni

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati