Mercoledì, 14 Novembre 2018

    Niente contratto e lui minaccia i titolari con un coltello

    Una vertenza sindacale condotta con metodi alquanto eterodossi. Protagonista un aiuto cuoco di origini cinesi che era stato chiamato a lavorare in un ristorante di suoi connazionali inaugurato da poco.

    Vittima una coppia di coniugi che ha raccontato alla Polizia di essere diventata da alcuni giorni titolare di un ristorante, ed aver, tramite dei siti on line, contattato un loro connazionale prendendolo in prova e fornendogli anche l’alloggio al primo piano dello stabile dove abitavano.

    Sabato scorso, però, l’uomo non ha reagito bene quando la coppia gli ha comunicato di non poterlo assumere perché non ancora in regola con i documenti. A questa notizia il collaboratore ha iniziato a minacciarli di morte per poi aggredirli, armato con un coltello da cucina. L’uomo durante l’aggressione ha cercato prima di strangolare la donna e poi ha malmenato l’uomo.

    L’aggressore è stato rintracciato dagli agenti intervenuti in soccorso dei coniugi e accompagnato negli uffici della Questura. Dopo gli accertamenti di rito è stato denunciato in stato di libertà per minacce lesioni e porto abusivo di coltello.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati