Mercoledì, 26 Settembre 2018

    Bruciavano rifiuti in una cava, denunciate 4 persone

    Bruciavano teli e tubi in plastica usati in agricoltura in una cava abbandonata. Quattro persone sono state sorprese dai forestali della stazione di Martina Franca, durante un servizio di prevenzione antincendio boschivo in località Tumarola a Crispiano.

    I militari hanno visto alzarsi un’intensa colonna di fumo nero proveniente dalla cava e si sono recati sul posto per accertarne le cause. Nei pressi del terreno hanno constatato la presenza di circa 40 metri di rifiuti speciali accatastati e quattro soggetti – tre uomini ed una donna – organizzati come una vera e propria catena di montaggio, i quali smistavano e selezionavano rifiuti da rivendere illecitamente, dando alle fiamme la restante parte non riutilizzabile.

    Pertanto, dopo aver informato il pubblico ministero di turno, i carabinieri hanno provveduto immediatamente a porre sotto sequestro l’area e gli stessi cumuli di rifiuti, oltre un autocarro utilizzato per il trasporto dei rifiuti. I quattro responsabili, tutti denunciati all’autorità giudiziaria, rischiano da due a cinque anni di reclusione, mentre per il proprietario della cava è prevista la confisca del terreno.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati