Mercoledì, 14 Novembre 2018

    Troppo gravi le ferite, nulla da fare per la 12enne caduta dall'ultimo piano di una palazzina

     

    Non ce l’ha fatta la bambina precipitata nel vuoto, nel pomeriggio di ieri, dall'ultimo piano di una palazzina del comprensorio di via Cesare Battisti 167. Nonostante il ricovero nel reparto di rianimazione del Santissima Annunziata e i disperati tentativi dei medici, per la dodicenne sono stati fatali i gravi traumi causati dalla caduta.

    Da quanto si è potuto apprendere in merito alla dinamica degli eventi che hanno portato alla morte di Anna Pizzarelli - questo il nome della piccola -, la bimba, dopo essere precipitata da una delle finestre della propria abitazione, sarebbe in un primo momento atterrata sulle corde per stendere il bucato del davanzale del piano inferiore per poi cadere sullo stretto marciapiede che si trova ai piedi della palazzina. Nessuna traccia di sangue per terra; solo il corpo della bambina che ha attirato l’attenzione dei vicini i quali hanno provveduto a dare l’allarme.

    I danni provocati dalla caduta sono apparsi subito gravissimi ai soccorritori. Ricoverata nel reparto rianimazione, la bambina presentava sin da subito diverse fratture e traumi plurimi. Ancora da accertare invece le cause della tragedia. I funerali si terranno venerdì 7 settembre alle ore 10.00 presso la parrocchia Santa Lucia.

     

     

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati