Giovedì, 13 Dicembre 2018

    Sequestrati quattro quintali di cozze nocive

    Avevano immerso quattro quintali di mitili nel primo seno del mar Piccolo, laddove sono vietati il prelievo e la movimentazione delle cozze per la presenza contaminante di diossine e PCB-DL. Per questo motivo la Capitaneria di Porto-Guardia Costiera di Taranto ha deferito i responsabili dell’atto illegale all’autorità giudiziaria, sequestrando i prodotti in questione.

    Il pronto intervento dei militari ha impedito dunque la contaminazione dei molluschi bivalvi e conseguenze dannose sulla salute dei consumatori, nel momento in cui i mitili fossero stati messi in vendita. 

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati