Giovedì, 13 Dicembre 2018

    Botti illegali, 230 kg nell'alimentari di famiglia

    Con l’approssimarsi delle festività natalizie e del Capodanno sono stati intensificati i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Taranto per scoraggiare ogni forma illecita di vendita o detenzione di fuochi d'artificio illegali.

    Così, i militari hanno proceduto ad un controllo all'interno di un condominio del borgo in cui si erano registrati, nei giorni scorsi, movimenti che avevano destato sospetti negli investigatori. In particolare, è stata attenzionata l’abitazione di un 32enne all'interno della quale sono stati trovati 78 kilogrammi di materiale esplodente, tra cui candelotti e batterie di vario tipo.

    I successivi controlli si sono estesi anche al negozio di generi alimentari gestito dai familiari del giovane. All’interno di un locale adibito a deposito sono stati individuati ulteriori 150 kili di botti illegali.

    I fuochi, una volta collocati sul mercato nero locale, avrebbero fruttato circa 10 mila euro. L’uomo, condotto in caserma, al termine delle formalità di rito, è stato arrestato per detenzione illegale di materiale esplodente e condotto presso la casa circondariale.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati