Mercoledì, 23 Gennaio 2019

    Coniugi tentano di nascondere un'arma: scoperti dai 'Falchi'

    Una donna tarantina di 35 anni è stata arrestata e suo marito, un pregiudicato tarantino del 1978, denunciato in stato di libertà per detenzione di arma da fuoco clandestina e munizionamento. I due, nella serata di ieri, hanno cercato di nascondere ai 'Falchi' della squadra mobile l'arma e le munizioni che tenevano in casa attraverso uno stratagemma elementare che non ha ingannato gli agenti.

    Nel corso di una perquisizione domiciliare presso l'abitazione dei due, i poliziotti hanno deciso di monitorare la finestra posta nell’androne delle scale tra il primo ed il secondo piano per evitare marito e moglie potessero lanciare oggetti che non volevano fossero ritrovati. Ed infatti, dopo che gli agenti hanno suonato il campanello dell’abitazione interessata, una donna con i capelli neri e con una vestaglia chiara ha lanciato un borsello di colore rosso dalla vetrata prospicente l’atrio.

    Nel borsello, poggiato sul terreno tra carte ed immondizia, è stata recuperata un’arma da fuoco clandestina, calibro 7,65, con relativo caricatore, contenente sei colpi inesplosi dello stesso calibro, insieme ad altri cinque colpi inesplosi calibro 9.

    Pertanto, dopo le formalità di rito, la donna è stata arrestata ed il marito denunciato. L’arma ed il munizionamento, dopo i rilievi della scientifica, sono stati sottoposti a sequestro.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati