Stampa questa pagina

Fenomeno 'caporalato': tre arresti a Palagiano In evidenza

 

Altri tre arresti sono stati eseguiti dai Carabinieri per il cosiddetto fenomeno del 'caporalato'. A Palagiano sono finiti in manette un 45enne del posto, un 45enne originario del Mali ed un 30enne della Costa D'Avorio. Le accuse a loro carico sono di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.


Sono infatti stati scoperti numerosi lavoratori intenti a raccogliere angurie nei terreni agricoli del paese tarantino, che lavoravano senza le dovute garanzie contrattuali ed in materia di salute e sicurezza. Le retribuzioni dei lavoratori erano inoltre molto inferiori rispetto ai livelli contrattuali previsti. Sequestrato anche il mezzo usato per il trasporto dei braccianti e nei confronti del datore di lavoro sono state comminate sanzioni amministrative per oltre 85 mila euro ed ammende per oltre 35 mila euro. Sospesa infine la sua attività imprenditoriale.

Dal 1° giugno scorso ad oggi sono già stati eseguiti 14 arresti, 4 denunce in stato di libertà, comminate sanzioni amministrative per circa 270.000 euro, ammende per circa 230.000n euro e sottoposti a sequestro beni per circa 65.000 euro.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)