Martedì, 07 Luglio 2020

    Controlli della Polizia: raffica di arresti e denunce a Taranto e provincia

    Numerosi arresti e denunce da parte della Polizia di Taranto al culmine di una settimana di controlli. Nel quartiere Borgo due uomini di 47 e 49 anni sono stati portati in carcere per non aver rispettato l’affidamento in prova ai servizi sociali ed il regime degli arresti domiciliari. In manette anche un altro 49enne accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

    Tre giovani trovati con sostanze stupefacenti

    In via Dante un giovane poco più che ventenne è stato trovato in possesso di alcune quantità di hashish ed è stato denunciato in stato di libertà, mentre altri due sono stati segnalati alle autorità competenti perché avevano modiche quantità di droga.

    Denunciato un ladro

    Un uomo di 37 anni, ritenuto l’autore di un furto in un negozio di animali situato al quartiere Salinella, è stato rintracciato e denunciato poco dopo l’accaduto dal personale della Volante.

    Donna lancia bottiglie di vetro ai passanti

    Una 46enne di origini campane è stata denunciata per aver lanciato alcune bottiglie di vetro all’indirizzo di alcuni passanti in piazza Garibaldi. Quando gli agenti sono intervenuti, la donna ha dato in escandescenza ed ha tentato anche di prendere l’arma di uno dei poliziotti. Per lei è scattata la denuncia per resistenza a pubblico ufficiale. Inoltre, cinque parcheggiatori abusivi sono stati denunciati per inosservanza al Daspo urbano.

    100 chili di materiale pirotecnico a Sava

    Per quanto riguarda i controlli effettuati nella provincia ionica, durante un’ispezione all’interno di un esercizio commerciale di Sava, sono stati rinvenuti numerosi scatoloni contenenti materiale pirotecnico per quasi 100 chili. Grazie all’intervento degli artificieri, il materiale pirotecnico è stato sequestrato ed il commerciante denunciato per fabbricazione e commercio abusivo di materiale esplodente e per averlo detenuto e conservato in assenza delle previste autorizzazioni.

    Controllati circoli privati a Lizzano

    Nel comune tarantino la Polizia Amministrativa ha controllato due circoli privati, risultati non in regola con le autorizzazioni per la somministrazione di alimenti e bevande. In uno dei due posti sotto sequestro anche due apparecchi di gioco online privi di autorizzazione. I due titolari dei locali sono stati denunciati e le sanzioni amministrative comminate sono state pari a circa 8 mila euro.

    Vota questo articolo
    (2 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati