Giovedì, 27 Febbraio 2020

    Sequestri allo stabilimento "Capitan Morgan" a Marina di Pulsano. Denunciato il titolare

    Continua l'attività di controllo a tutela del pubblico demanio marittimo e dell’ambiente lungo il litorale tarantino da parte del personale militare dipendente dalla Capitaneria di porto. I controlli hanno riguardato questa volta lo stabilimento balneare denominato “Capitan Morgan”, in località Marina di Pulsano.

    All'atto della verifica i militari della Guardia Costiera hanno accertato che all'interno dell'area in concessione, al di là di quanto previsto dalla licenza demaniale marittima, erano state abusivamente impiantati sei gazebi, tre ombrelloni di ampia metratura, trenta sedie ed otto tavolini. Tali attrezzature,non autorizzate, insistenti su di una superficie pari a circa 90 mq, erano dunque prive di qualsiasi titolo legittimante. Sono state pertanto sottoposte a sequestro penale mentre il titolare dello stabilimento è stato denunciato alla locale Autorità giudiziaria, prontamente informata dell’accaduto. Nel corso dell’operazione è stata inoltre verificata, con l’ausilio della locale Asl intervenuta sul luogo a seguito di richiesta del personale militare della Guardia Costiera, la conformità alla vigente normativa degli impianti di scarico delle docce e del chiosco bar presenti all’interno dello stabilimento, tanto a seguito della preannunciata attività di controllo ambientale che la Guardia Costiera sta conducendo a salvaguardia dell’ambiente costiero e per la tutela della salute dei cittadini presso le strutture balneari insistenti sul territorio, in questo periodo dell’anno particolarmente affollato da turisti e bagnanti. Si attendono ora i riscontri degli accertamenti condotti dagli organi sanitari.

    Vota questo articolo
    (2 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati