Stampa questa pagina

Violenta rapina per 30 euro

Nella notte nella Sala Operativa della Questura di Taranto è giunta una richiesta di aiuto: una donna racconta di essere stata aggredita e rapinata.


Le Volanti, immediatamente sul posto, ricostruiscono l’accaduto: la donna si era opposta ad una ennesima richiesta di denaro da parte di un congiunto e l’uomo l’ha afferrata per il collo servendosi di un panno, strappandole dalle mani il borsello e impossessandosi del modesto contenuto, circa 30 euro.
Al termine dell’aggressione, si è allontanato dall’appartamento della donna facendo perdere le proprie tracce.
Non è la prima volta che succede; gli agenti conosco bene quell’uomo: si tratta, infatti, di un soggetto gravato da diversi precedenti per reati in materia di stupefacenti.
Le Volanti e la Squadra Mobile cominciano, quindi, a passare al setaccio tutti i luoghi da lui abitualmente frequentati, non tralasciando di monitorare anche la sua abitazione. L’intuizione dei poliziotti è corretta: l’uomo fa rientro nella sua abitazione. Il tempo di bloccare ogni possibile via di fuga e gli agenti irrompono nell’appartamento immobilizzando il ricercato che, proprio in quel frangente, stava accennando un tentativo di fuga da una finestra.
L’uomo è stato accompagnato presso gli Uffici della Questura ed al termine delle formalità di rito, sottoposto a fermo di indiziato di delitto per rapina pluriaggravata.

Vota questo articolo
(2 Voti)