Mercoledì, 28 Ottobre 2020

    Lotta al bracconaggio nel tarantino: scattano sequestri, 1 persona denunciata In evidenza

    I Carabinieri Forestali di Taranto hanno effettuato oltre 100 controlli nella provincia ionica per contrastare il bracconaggio.

    A Crispiano, Mottola, Manduria, Maruggio e Marina di Ginosa i militari hanno posto sotto sequestro diversi richiami acustici utilizzati per la caccia alle quaglie. Gli animali, attratti da questo suono artificiale, diventano facile preda dei bracconieri. Questi ultimi avevano nascosto questi richiami acustici in casse di acciaio blindate, quindi il compito dei Carabinieri Forestali si è rivelato arduo.

    In un’altra circostanza è stata individuata una persona, che stava prendendo parte alla pratica venatoria con un’arma carica di ben otto cartucce, un numero considerato illegale. Nei suoi confronti è scattata una denuncia per uso di mezzi di caccia vietati. Il suo fucile è stato sequestrato.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati