Mercoledì, 15 Agosto 2018

    Un uomo minaccia di darsi fuoco ma i Carabinieri lo salvano 

    By Emanuela Perrone Giugno 04, 2014 1029

    Si è sfiorata la tragedia questa mattina in città. Un 57enne, in preda alla disperazione per le sue precarie condizioni economiche, ha minacciato di suicidarsi dandosi fuoco.

     

    È successo in un'agenzia di assicurazione. L'uomo, pare si sia introdotto all'interno degli uffici con una bottiglia di benzina ed un accendino fra le mani. Fortunatamente un dipendente dell'agenzia assicurativa era presente e se pur spaventato ha immediatamente contattato i Carabinieri di Taranto. Gli agenti sono prontamente intervenuti ma accerta la gravità della situazione, hanno allertato anche il personale dei Vigili del Fuoco ed i Carabinieri della Sezione Motociclisti del Norm.

    Giunti sul posto, hanno potuto constatare che il 57enne tarantino, urlando e sbraitando si era già cosparso di benzina, pronto a compiere l'estremo gesto.

    I militari, hanno dunque preferito sgomberare la struttura prima di procedere al salvataggio dell'uomo. Muniti di  un estintore ed una coperta, i Carabinieri, che invano cercavano di farlo ragionare, sono riusciti a distrarlo sottraendogli dalle sue mani l'accendino e la bottiglia di benzina scongiurando così la messa in atto dell'insano gesto. L'uomo è stato quindi condotto in caserma, dopo essere stato sottoposto alle visite mediche da parte del personale sanitario del 118. Il 57enne, ha spiegato di aver posto in essere il gesto plateale in quanto pressato dalla crisi economica e, a suo dire, creditore di un ingente risarcimento non ancora liquidatogli dall'agenzia assicurativa.

    Ora è al vaglio degli investigatori, oltre all'analisi dell'evento, anche la posizione creditoria maturata dall'uomo verso la compagnia assicurativa.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati