Scippa una donna e tenta di scappare: arrestato 23enne In evidenza

Mercoledì, 19 Aprile 2017 09:13

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taranto, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di furto con strappo, Cosimo D’Andria, 23enne, pregiudicato, tarantino.

Nel tardo pomeriggio di martedì 18 Aprile, su richiesta della Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto, un equipaggio dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia cittadina, è intervenuta in via Duca degli Abruzzi, a seguito di una segnalazione di scippo perpetrato in danno di una donna da un individuo che viaggiava a bordo di uno scooter. I militari, a seguito dei primi rapidi accertamenti, susseguiti alla minuziosa descrizione fatta dalla vittima, hanno diramato le ricerche alle pattuglie presenti in città, una delle quali, raccolta la nota, ha individuato l’autore del reato, in un giovane che a bordo di uno scooter, corrispondente a quello usato dallo scippatore, alla vista della “gazzella” dei Carabinieri è fuggito addentrandosi nella Città Vecchia. Ne è scaturito un breve inseguimento, terminato nei pressi di via Duomo, dove i Carabinieri hanno dapprima rinvenuto lo scooter utilizzato e poi abbandonato durante la fuga dallo scippatore, nel cui bauletto è stata ritrovata la borsa asportata alla giovane donna contenente effetti personali e successivamente rintracciato il 23enne, sorpreso peraltro in possesso delle chiavi del motociclo.

Inoltre, da un’accurata ispezione del tragitto fatto dal giovane durante la fuga a piedi, i militari hanno rinvenuto anche i documenti d’identità della donna ed il bancomat, abbandonati dal malfattore oramai braccato dai Carabinieri.

Cosimo D’Andria, accompagnato in caserma, al termine degli accertamenti è stato tratto in arresto e, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, dott.ssa Maria Grazia Anastasia, tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto. Dovrà rispondere del reato di furto con strappo.

La refurtiva è stata interamente rinvenuta e restituita alla donna mentre il motociclo utilizzato è stato sottoposto a sequestro.

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Ultime notizie

Seguici su

Go to top