Commercio, Romandini incontra Confcommercio: «rialzeremo le saracinesche» In evidenza

Lunedì, 15 Maggio 2017 11:09

Partecipazione, condivisione, confronto continuo con i commercianti per rilanciare il settore e restituire decoro alla città. Incontro utile e ricco di contenuti quello tra il candidato sindaco Luigi Romandini ed i vertici della Confcommercio di Taranto.

Le tantissime saracinesche che si sono abbassate in questi anni sono il frutto della crisi ma, sopratutto “della mancanza di politiche di sostegno al commercio da parte dell'Amministrazione comunale uscente, dei partiti e dei movimenti che l'hanno sostenuta”. Secondo Romandini il commercio riveste un ruolo importantissimo per il rilancio della città. Per questo, con il programma “Rialziamo le Saracinesche” si intende “rendere attraenti e di facile accesso” le aree commerciali, sia nel Borgo che nella parte nuova della città.
“Al Borgo – ha spiegato Romandini - la realizzazione del Parcheggio Ecosostenibile San Cataldo, da 1000 posti auto, permetterà di risolvere il problema dei parcheggi e di migliorare la viabilità. In accordo con le associazioni dei commercianti, saranno ridisegnate le linee del trasporto pubblico, ormai inadeguate alle reali esigenze di cittadini, commercianti, lavoratori, studenti”.
Per restituire attrattività allo shopping cittadino il candidato sindaco Romandini ha messo a punto un piano di intervento incentrato su: creazione del Fondo dello Spettacolo e della Cultura per organizzare eventi culturali, musicali e teatrali, ai commercianti che aderiranno al Fondo verranno dimezzate le tasse comunali; ripristino del decoro urbano e la sburocratizzazione delle procedure comunali per il settore; netto contrasto ai parcheggiatori e ai venditori abusivi (di qualsiasi genere); nascita delle vie della luce che saranno un mezzo per rendere spettacolare la struttura urbanistica e architettonica della città. E' stata esaminata anche la proposta di sperimentare, sempre e solo in accordo con tutte le associazioni dei commerciati, l'orario continuato per i negozi del Borgo.
Nel corso dell'incontro è stata sottolineata l'importanza di un piano delle coste per razionalizzare, ottimizzare, migliorare e potenziare l'offerta balneare e turistica. Non poteva mancare l'esame di una questione irrisolta da tempo come il regolamento comunale per i dehors. “Il Comune – ha detto Romandini - deve creare condizioni di contesto favorevoli agli operatori turistici e commerciali e il primo passo da compiere è dotarsi di regole chiare. Attualmente chi volesse installare un gazebo all'esterno della propria attività precipita nel vortice della burocrazia. Sul sito internet del Comune di Taranto, sotto la voce “Dehors, spazio esterno di un pubblico esercizio” si contano ben 16 tipi di modulistica. Non è possibile! Occorre semplificare e velocizzare l'iter autorizzativo, di questo hanno bisogno le imprese che vogliono investire”.

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Ultime notizie

  • Settembre 21, 2017 Politica Redazione

    Finanziamenti per bonifica di aree inquinate: «occasione da non perdere»

    La Regione Puglia ha stanziato ben 68 milioni di euro (risorse P.O.R. PUGLIA FESR–FSE 2014-2020. Asse VI ) per l’Avviso Pubblico della Sezione Ciclo Rifiuti e Bonifiche che invita i Comuni Pugliesi a presentare domande di intervento per la bonifica di aree…
  • Settembre 21, 2017 Attualità Comunicato stampa

    Zes, tavolo di lavoro in Regione Puglia

     E' stato istituito stamattina presso l'Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia il tavolo di lavoro presieduto dall'assessore Michele Mazzarano, per l'avvio della procedura per presentare le candidature della Puglia al Governo al fine di…

Seguici su

Go to top