Mercoledì, 26 Settembre 2018

    Incidente al porto, muore 28enne operaio dell’indotto Ilva In evidenza

    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

    Avrebbe perso la vita durante le attività di manutenzione nella sala argani della gru DM6 al IV° sporgente. Angelo Fuggiano, 28 anni, dipendente della ditta appaltatrice Ferplast, è deceduto a seguito di un impatto con una fune. A darne notizia è l’Ilva con una nota ufficiale nella quale è specificato che “l'area è attualmente non operativa e occupata solamente dalla ditta esterna che ha in corso la manutenzione dell'area stessa”.

    La gru DM6 era ferma da due giorni per attività di manutenzione. Sul posto sono interventi immediatamente i Vigili del Fuoco, il personale sanitario interno e i medici del 118 per cercare di rianimare il dipendente subito accasciatosi dopo l’accaduto.

    L’autorità giudiziaria, prontamente informata dal comando della Capitaneria di Porto ha disposto l’esame autoptico sul corpo del malcapitato, delegando le indagini di polizia giudiziaria volte alla individuazione delle cause e responsabilità del tragico incidente al servizio di prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro dell’A.s.l. di Taranto. Disposto altresì il sequestro della gru sulla quale si trovava l’operaio.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati