Giovedì, 13 Dicembre 2018

    Bonifiche, audizione del commissario alla Camera In evidenza

    Foto di repertorio Foto di repertorio

     


    “Sarebbe auspicabile snellire le procedure giuridico amministrative per raggiungere in tempi rapidi la realizzazione dell’intero complesso ed articolato programma delle misure definite e programmate". É quanto ha sostenuto, Vera Corbelli, Commissario Straordinario per le Bonifiche di Taranto, nel corso dell'audizione tenutasi ieri davanti le commissioni Ambiente e Attività produttive della Camera.

     

     


    In particolare, dopo aver illustrato sinteticamente lo stato di avanzamento delle azioni e degli interventi, rispondendo ai quesiti posti dall’on. Vianello, Corbelli ha riferito che Taranto possiede tutte le caratteristiche fisico ambientali per realizzare un parco dell'acqua di valenza internazionale, in linea tra l'altro con le misure poste in essere a livello di distretto per la tutela e sostenibilità delle risorse idriche e del patrimonio connesso, ed in grado di contribuire allo sviluppo socio-economico dell’intera area. Il Commissario ha sottolineato inoltre la valenza che assume, in tale ambito, l’Osservatorio Galene che costituisce, con il coinvolgimento di tutti gli stakeholder del territorio, uno strumento di condivisione e monitoraggio delle azioni relative al sistema Mar Piccolo.

     


    Rispondendo ai quesiti dell’onorevole Labriola in merito alla ventilazione meccanica controllata all’interno delle scuole, Corbelli ha spiegato che il progetto dell’installazione di idonee apparecchiature, volto al miglioramento della qualità dell’aria degli ambienti scolastici per garantire massima tutela della salute di studenti, docenti e personale, anche dalla presenza del gas radon, non era previsto inizialmente tra le azioni del piano di bonifica. Successivamente, di concerto con il Comune di Taranto, è stato progettato internamente dal gruppo di lavoro commissariale con il coordinamento diretto dello stesso Commissario ed a breve, a seguito della verifica e validazione del progetto dagli organi preposti, saranno avviate le procedure di gara per l’affidamento dei lavori.

     


    Vera Corbelli ha concluso il suo intervento sottolineando che a Taranto c’è bisogno di un cambio di paradigma. Un cambiamento fondamentale che passa per la sensibilizzazione verso un sistema fisico-ambientale che, pur soggetto a significative criticità e rischio, deve costituire fonte di sani e rispettosi investimenti.

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati