Stampa questa pagina

Coronavirus: in due giorni oltre 200 persone controllate dalla Polizia locale

Verifiche della Polizia locale di Taranto per contenere il contagio da Coronavirus.
Nel corso dei controlli sono fermati i cittadini trovati per strada, anche a piedi, per verificare le esigenze di uscita anche nella stessa città. Sono vietati gli assembramenti anche nei parchi e vengono controllati gli esercizi commerciali.

Ecco i numeri dei primi giorni:
 
11 marzo : 70 persone controllate, 33 esercizi commerciali controllati, 4 persone denunciate.
12 marzo: 166 persone controllate, 1 persona denunciata, 103 esercizi commerciali controllati,  1 titolare esercizio commerciale denunciato.
 
In due giorni sono in tutto 136 gli esercizi commerciali controllati, 236 le persone e 6 le denunce.

Cataldino: "Necessario restare a casa"

“Vogliamo ancora una volta ribadire -  dichiara l’assessore alla polizia locale Gianni Cataldino - che è necessario restare in casa ed uscire solo per i motivi previsti e muniti di autocertificazione. E' consigliato, inoltre, raggiungere in caso di approvvigionamento di farmaci, generi alimentari e di prima necessità, le attività più vicine alla propria abitazione. Per ogni famiglia è preferibile che esca a fare rifornimenti una sola persona”.
Il sindaco Melucci aggiunge: “Le donne e gli uomini della Polizia Locale stanno svolgendo con abnegazione il loro lavoro consapevoli dell’importanza del compito loro assegnato e soprattutto della necessità di far comprendere ai cittadini quanto sia importante restare a casa e uscire solo per necessità. Lo stravolgimento delle vite di noi tutti è difficile da accettare, ma è un sacrificio che va fatto per salvaguardare la salute della nostra comunità”.
Vota questo articolo
(0 Voti)