Sabato, 30 Maggio 2020

    Controlli Carabinieri in 12 aziende: riscontrate diverse violazioni

    Controlli congiunti sono stati effettuati dai Carabinieri del comando provinciale di Taranto e dal Nucleo Ispettorato del Lavoro nei confronti di 12 aziende.

    Durante questa attività, sono state controllate imprese operanti in diversi settori di attività tra i quali un cantiere edile, due officine metal-meccaniche, un call-center, un centro commerciale, una cava, un laboratorio tessile ed un vivaio. Emerse violazioni connesse al “protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” sottoscritto il 24 aprile scorso tra il Governo e le parti sociali, oggetto di segnalazione alla Prefettura per i provvedimenti di propria competenza, e violazioni al Testo Unico in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro.

    Nei guai otto datori di lavoro

    Complessivamente sono stati segnalati all’autorità giudiziaria 8 datori di lavoro per violazioni inerenti l’omessa valutazione dei rischi di cantiere, l’omessa fornitura di dispositivi di protezione individuale, l’omessa informazione sui rischi aziendali nonché l’omessa sorveglianza sanitaria finalizzata a verificare l’idoneità alla mansione dei lavoratori, con la contestuale sospensione cautelare di quattro attività imprenditoriali.

    Trovati diversi lavoratori irregolari o in nero

    Nel corso dei controlli sono state complessivamente verificate 140 posizioni lavorative, di cui 24 irregolari e 8 in nero. L’intera attività consentiva quindi di comminare sanzioni amministrative e penali per complessivi 128.500 euro.

    Vota questo articolo
    (1 Vota)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati