Venerdì, 10 Luglio 2020

    Il sindaco di Pulsano: "Spiagge chiuse ancora una settimana, manca il buonsenso"

    Foto ufficio Stampa comune di Pulsano Foto ufficio Stampa comune di Pulsano

    Le spiagge di Pulsano restano chiuse ancora una settimana.

    Lo ha annunciato ieri sera, domenica 24 maggio, in una diretta Facebook Francesco Lupoli, sindaco di Pulsano.
    “Sono accadute cose gravi che non possono essere nascoste - ha dichiarato il primo cittadino - dopo 70 giorni di clausura ci è stata data la possibilità di prendere caffè, di cenare, di fare una passeggiata ma la mancanza di buonsenso da parte di tutti noi è scandalosa. Per le spiagge libere la responsabilità penale è la mia e per questo non riaprirò le spiagge, aperte solo per sport e pesca. Chi andrà in spiaggia sa che rischia la sanzione”.
    La decisione di rinviare di una settimana l'apertura delle spiagge é arrivata dopo una verifica nelle marine di Pulsano dove il sindaco ha sottolineato il mancato rispetto del distanziamento sociale e la mancanza delle mascherine. Nessun rinvio, invece, per i lidi in concessione che da oggi possono riprendere l’attività.
    “Ho visto troppa gente in spiaggia – ha spiegato Lupoli – ed ho deciso di intervenire poichè la responsabilità di gestire questa situazione è stata data ai sindaci attraverso un’ordinanza della Regione che ci è stata notificata solo venerdì. Le spiagge pubbliche di Pulsano resteranno chiuse sino al 31 maggio 2020. Non c’è buon senso tra la gente, allora il distanziamento fisico lo realizzeremo noi picchettando le spiagge libere e delimitando le aree secondo le indicazioni dell’ordinanza regionale. Utilizzeremo questa settimana per questi lavori, inserendo anche la cartellonistica con le regole nelle lingue previste dall’ordinanza. Vi daremo le condizioni migliori per rispettare la Legge e se dovessimo essere pronti anche prima del weekend l’ordinanza potrebbe essere ritirata prima”.

     

     

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati