Domenica, 24 Gennaio 2021

    Covid, Ist. Zooprofilattico Puglia: “Scoperta variante sconosciuta in Italia, ma serve tempo per avere dati precisi”

    Nei giorni scorsi l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata ha analizzato diversi campioni, rilevando sette varianti inglesi di coronavirus e una variante finora sconosciuta.

    Per capirne di più abbiamo ascoltato il direttore generale Antonio Fasanella: “Noi portiamo avanti il sequenziamento dei tamponi positivi; dall’inizio della pandemia abbiamo trovato una ventina di varianti. Alcune sono considerate dominanti, risultano più vincenti e quindi permettono di contagiare con più facilità. Altre invece tendono poi a scomparire nel tempo, non provocando alcun problema. Il nostro lavoro si è concentrato soprattutto sulla variante inglese e qualche giorno fa abbiamo trovato la stessa in 7 persone provenienti dalla Gran Bretagna. Ma la variante maggiormente dominante in Italia e in Puglia è quella spagnola”.

    Sulla variante sconosciuta: “Abbiamo trovato questa variante che non era ancora stata rilevata nel nostro Paese, ma non posso al momento dire di più. Non ci sono dati a sufficienza per fornire ulteriori notizie in merito. C’è bisogno di tempo per ottenere informazioni più precise. Ribadisco – ha concluso Fasanella - che allo stato attuale la variante spagnola è quella più presente nel territorio pugliese”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati