Un boato nella serata di domenica 1 Gennaio ha rotto la tranquillità in città. Un ordigno rudimentale di fattura artigianale e di medio potenziale è esploso in pieno centro a Taranto. Spaventati i passanti, che hanno subito allertato le Forze dell'Ordine. 

Ennesimo caso di suicidio a Taranto. La tragica scoperta è avvenuta questa mattina, giovedì 17 novembre.

Rapina nel tardo pomeriggio di giovedì 10 novembre, in via Aristosseno. Indagini in corso per individuare i responsabili.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Massafra hanno dato esecuzione ad un provvedimento cautelare emesso dal GIP del Tribunale di Taranto, Paola R. Incalza, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica di Taranto, Giovanna Cannarile nei confronti di Pasquale Putignano, 67enne di Palagiano, ritenuto responsabile dei reati di estorsione e turbativa d’asta.

I Carabinieri della Stazione di Taranto Principale, a conclusione di una rapida attività di indagine, hanno rinvenuto numerosi pezzi d’antiquariato di importante valore artistico risultati oggetto di furto.

I Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NOR della Compagnia di Taranto, dopo meticolose indagini, hanno eseguito un mandato di arresto emesso dall’Ufficio Esecuzione della locale Procura della Repubblica, nei confronti del 28enne Masella Achille.
Il giovane resosi irreperibile già dallo scorso giugno, deve espiare una pena di un anno e otto mesi, per i reati di furto aggravato, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale. Subito dopo le incombenze di rito presso gli uffici della Compagnia Carabinieri, l’arrestato è stato tradotto e associato presso la Casa Circondariale del capoluogo jonico dove dovrà scontare la sua condanna e rimanere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Al termine di un’intensa e rapida attività investigativa avviata a seguito del cruento agguato avvenuto il 22 luglio scorso, a Pulsano, nel quale perse la vita il 47enne pulsanese Francesco Galeandro, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto, del N.O.R. di Manduria e della Sezione di PG, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto, tre uomini.

Rapina, nel pomeriggio di domenica 25 settembre, in un centro scommesse. Indagini in corso, da parte dei Carabinieri, per risalire ai responsabili.

I Carabinieri della Compagnia di Manduria (Ta) hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 51enne Giovanni Petarra, con precedenti di polizia, Fabrizio Antonio Bianco, 34 anni, pluripregiudicato, entrambi residenti a Torre Santa Susanna (Br) e Antonio Pichierri, 22enne pluripregiudicato, di Manduria (Ta).

Nel pomeriggio di martedì 23 agosto, una anziana 75enne tarantina recatasi, come di consueto, al cimitero per pregare sulla tomba del defunto marito ha notato all’interno di un’aiuola posta nei pressi dell’ingresso, un pacchetto di colore marrone avvolto con del nastro adesivo.

Pagina 1 di 6

Ultime notizie

Seguici su

Go to top