Giovedì, 15 Novembre 2018
    Redazione

    Redazione

    Domani sarà lutto cittadino a Taranto. La decisione è stata assunta dal sindaco Rinaldo Melucci in onore della giovane Simona Carpignano, i cui funerali saranno celebrati alle ore 16.

    Grande paura a Taranto per un incendio scoppiato in via Diego Peluso, angolo via Oberdan, che ha riguardato il vano di un ascensore. Complice la presenza di carte e altri rifiuti, per cause in corso di accertamento si è appiccato il rogo e il fumo ha raggiunto anche i piani alti dell’edificio.

    Il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, non si arrende e proverà a ripartire ascoltando tutte le forze politiche presenti nel Consiglio comunale. Dunque, la decisione di revocare le dimissioni entro il 22 novembre appare sempre più vicina.

    La giovane cantautrice siciliana Levante ha pubblicato il suo secondo romanzo, intitolato “Questa è l’ultima volta che ti dimentico”, che presenterà in diverse città italiane.

    Importanti risultati sono stati raggiunti dalla società sportiva dilettantistica “ZeroLimits”, che dispone di due centri fitness a Taranto e Martina Franca e che svolge attività di fitness posturale, funzionale e OCR (Obstacle Course Race). La “ZeroLimits” ha infatti preso parte al campionato regionale “Apulia OCR Series” di ranking di squadra, ottenendo un prezioso secondo posto nella gara di Leporano e buonissimi posizionamenti in classifica nelle tappe di Altamura, Poggiorsini, Neviano e Palo del Colle. Fondamentale l’apporto dei suoi 15 atleti, che si sono fatti valere di fronte ad altri 32 team partecipanti.

    Un incendio si è propagato in un’abitazione di via D’Alò Alfieri a Taranto. All’interno dello stabile un anziano occupante, che stando alle prime notizie non avrebbe riportato gravi ferite.

    Nel post-gara di Altamura-Taranto, mister Panarelli è un po’ rammaricato per l’andamento dell’incontro:

    Sono passate poco più di 24 ore dalla tragedia sul posto di lavoro avvenuta al rione Tamburi in via Galeso, costata la vita ai due lavoratori edili Giovanni Palmisano ed Angelo D’Aversa.

    Sono tredici, al momento, i consiglieri di minoranza che vogliono lo scioglimento del Consiglio comunale. Ma la vera notizia è che all'appello mancano Mario e Antonella Cito, così come Cosimo Ciraci che, nei giorni scorsi, ha aperto al sindaco Melucci per una patto di fine legislatura.

     

    Si chiamava Angelo D’Aversa ed era originario di Statte uno dei due operai che stamane ha perso la vita nel tragico incidente sul lavoro avvenuto al rione Tamburi, in via Galeso.

    D’Aversa aveva 53 anni, era sposato e lascia due figli. Si trattava di una persona che si prodigava molto nell’ambito sociale e sportivo, infatti faceva parte del comitato stattese dell’Anspi della parrocchia San Girolamo e si dedicava alla realizzazione della festa patronale di San Girolamo.

    Il sindaco di Statte, Francesco Andrioli, sta valutando la possibilità di proclamare il lutto cittadino in occasione dei funerali dell’uomo.

    Pagina 1 di 942
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati