Mercoledì, 20 Giugno 2018
    Redazione

    Redazione

    Ennesima rapina ai danni di una gioielleria di un centro commerciale. Questa volta è toccato al Punto D'oro della galleria Auchan assaltata da quattro rapinatori a volto coperto che, dopo aver intimorito e provocato la fuga degli avventori presenti, hanno distrutto alcune teche e portato via i preziosi presenti, quando l'ipermercato era affollato.

    Dopo il giuramento degli allievi marescialli della Marina Militare, è la volta di quello degli allievi in ferma prefissata dell'Aeronautica che si svolgerà il 29 giugno prossimo. E così la rotonda si ritrova ad essere, dopo appena una decina di giorni, nuovamente teatro di una grande cerimonia istituzionale.

    Sul tavolo del confronto, Arcelor Mittal fa pesare l’ammontare dei suoi investimenti: 4,2 miliardi di euro. Non proprio bruscolini. Cifre che non possono lasciare indifferente alcun interlocutore, specie il ministro di uno Stato (l’Italia) che ha un debito pubblico record e si muove costantemente tra le strettoie di bilancio.

    È un Luigi Di Maio molto meno ingessato rispetto ad altri appuntamenti istituzionali quello che ieri, al termine dell’incontro con le associazioni ambientaliste di Taranto, ha detto di comprendere il disagio della città in quanto gli è sembrato di riascoltare le parole dei suoi conterranei in merito al problema della terra dei fuochi.

    Il tanto atteso parere dei revisori dei conti al consuntivo 2017 presenta luci ed ombre. E così anche se vi è un parere favorevole con riserva, ci sono molte ragioni per ritenere che il giudizio finale non corrisponda, per usare una metafora scolastica, ad una promozione a pieni voti.

    Vasco non riesce proprio a staccarsi dal nostro mare. E così, con la scusa di un concerto a Bari, non ha perso tempo e si è venuta tuffare nelle acque di Castellaneta dove ormai trascorre buona parte delle sue estati. Il suo eden è un noto complesso di villaggi e parchi tematici della provincia occidentale ionica, ma non è difficile incontrarlo anche in alcuni luoghi dell’entroterra.

    Secondo l’Usb, l’Unione sindacale di base, il ministro Di Maio – durante la prima giornata di consultazioni sulla vicenda Ilva avrebbe detto alle sigle sindacali che coniugare il lavoro ed il diritto alla salute è possibile.

    Mario Reale sarebbe stato ucciso a causa di un debito di 29 mila euro. Ma non era lui che avrebbe dovuto restituire i soldi. Reale sarebbe – secondo le risultanze delle indagini – colui che doveva riscuotere quei soldi. Per ottenere i quali aveva ingaggiato dei soggetti terzi in grado di intimorire il debitore. Ed è stato proprio quest’ultimo che, non avendo gradito i metodi usati, avrebbe fatto fuoco insieme ad un complice nel negozio di articoli per la casa del quartiere Tamburi in cui Reale è stato trovato ucciso.

    La dichiarazione con cui Massimiliano Stellato annuncia di voler lasciare il gruppo consiliare del PD non può passare inosservata. Il primo luogo perché si tratta di uno degli uomini che nel recente passato sono stati vicini a Melucci. In secondo luogo perché con il Partito Democratico ha affrontato le ultime elezioni politiche. Terzo, ma non ultimo, perché recentemente ha provato a portare avanti un progetto di rilancio del partito oltre le correnti.

    Il piano della mobilità sostenibile non è un dogma se dal Comune aprono alle osservazioni da parte degli ordini professionali, delle associazioni e della società civile in generale. Da questa mattina infatti, il piano è stato pubblicato sul sito dell’amministrazione ed è consultabile da tutti.

    Pagina 1 di 884
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati