Mercoledì, 26 Settembre 2018
    Redazione

    Redazione

    Antonio Giovinazzi gareggerà con l’Alfa Sauber nel campionato 2019 di Formula 1. Il pilota originario di Martina Franca affiancherà l’attuale guidatore della Ferrari, il finlandese Kimi Raikkonen.

     

    Il Palamazzola di Taranto forse non fa gola ai privati che investono nello sport se, all'avviso pubblico emesso a luglio dal Comune di Taranto, ha risposto "presente" solo la Uisp di Taranto, ovvero l'Unione italiana sport per tutti, un’associazione di promozione sociale e sportiva nata nel 1948 e che quest'anno compie 70 anni di vita. É questo, infatti, l'esito della procedura di affidamento che si è conclusa in queste ore.

    Un tarantino incensurato di 50 anni è finito nei guai per aver chiesto ed ottenuto somme di denaro al padre ed al fratello che vivevano con lui, aggredendo e minacciando entrambi.

    Tre info-point in altrettante piazze per sensibilizzare i cittadini di Taranto contro il rischio sismico. Al via anche a Taranto, come in tanti altri comuni della nostra penisola, l'iniziativa dell'ordine degli ingegneri denominata "Diamoci una scossa". I comuni interessati sono quelli di Taranto, Martina Franca e Ginosa.

    Sono trascorsi 6 mesi dall'episodio, a causa delle reticenza della vittima, ma il responsabile del ferimento a colpi di pistola avvenuto nel febbraio scorso al quartiere Paolo VI° è stato individuato. Si tratta di un giovane di 27 anni, Giovanni Lupoli, già detenuto nel carcere di Trani per altri episodi delittuosi. Ora gli agenti della Squadra Mobile hanno gli hanno notificato un’ulteriore ordinanza di custodia cautelare in carcere.

    Le riprese cinematografiche del block buster Netflix dal titolo “Six Underground” iniziano oggi e andranno avanti sino all’8 ottobre 2018. Molte scene verranno girate in città vecchia e nel canale navigabile per cui è opportuno prestare attenzione ai divieti di parcheggio e conoscere in anticipo le strade che verranno interdette al traffico.

    Abuso nell’utilizzo della procedura di affidamento diretto anche nelle more dell’assenza dei requisiti di unicità e la non chiarezza delle motivazioni che inducono all’individuazione di tale procedura di aggiudicazione; assenza, nelle determine di nomina, delle motivazioni che hanno condotto alla scelta dei commissari delle commissioni esaminatrici; assenza dei riferimenti alle dichiarazioni di assenza di conflitti di interessi e di cause di incompatibilità; assenza sul sito della Fondazione dei curricula dei commissari.

    La "denuncia" dell'onorevole Giancarlo Cito in merito ai tempi, a suo dire eccessivamente lunghi, di verifica delle condizioni dei pazienti che si recano presso il pronto soccorso dell'ospedale SS. Annunziata di Taranto non è condivisa dalla dirigenza della Asl che, in una nota, spiega quanto il personale sanitario ha fatto in quelle lunghe ore trascorse dall'ex sindaco di Taranto in astanteria.

    Un malore improvviso avrebbe colto l'onorevole Giancarlo Cito sabato scorso, costringendolo a recarsi al pronto soccorso dell'ospedale SS. Annunziata. A raccontare i particolari dell'odissea è lo stesso ex sindaco di Taranto.


    “Oltre 5 ore di attesa prima di essere visitato, mantenere i nervi saldi non è stato facile", denuncia Cito. "Il pronto soccorso del SS. Annunziata - aggiunge - versa in condizioni drammatiche. ll sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, in qualità di responsabile della sanità a Taranto,invece di pensare alla sua candidatura alla presidenza della Provincia, dovrebbe rendersi conto di persona, per decidere di potenziare i servizi del territorio".


    L'ex parlamentare fa sapere inoltre di essere stato invitato ad accomodarsi in una piccola stanzetta di 4 metri per 4 insieme ad altri 10 pazienti che attendevano su letti e sedie a rotelle. La sua "disavventura" - come egli stesso la definisce - è terminata, stando a quanto racconta, dopo ben 10 ore.

    "Dal 1 ottobre - incalza infine Cito - dopo il Moscati ed il San Marco di Grottaglie saranno chiusi i punti di primo intervento di Mottola e Ginosa. Questo peggiorerà la situazione del SS. Annunziata. La sanità è un tema che interessa tutti,ogni cittadino ha il diritto di essere curato nel rispetto in una struttura efficiente. C’è carenza di medici e di punti di primo intervento in tutto il territorio pugliese, una situazione che ricade sulla qualità del servizio".

    Taranto accoglierà il prossimo 3 novembre la cantante salentina Alessandra Amoroso. L’artista originaria di Galatina, classe 1986, ha infatti scelto anche la città dei due mari tra le tappe del suo "Instore tour".

    Pagina 1 di 920
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati