Martedì, 25 Febbraio 2020
    Redazione

    Redazione

    Dopo l'incontro di questa mattina, sabato 13 settembre, a Palazzo di Governo tra il Premier Renzi e le forze sociali del territorio, è duro il commento del Comitato "Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti".

    Domani, sabato 13 settembre, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi potrebbe essere in visita in Puglia.  Si tratterebbe di una giornata fitta di appuntamenti. Attesissima, all'indomani anche dell'ultima richiesta inoltrata da Confindustria, la visita a Taranto. 

    Si è svolto ieri, giovedì 11 Settembre, presso la sala Guaccero, una riunione indetta dal presidente del Consiglio della Regione Puglia, Onofrio Introna il cui scopo era informare istituzioni, comitati e associazioni ambientaliste riguardo le richieste contenute in una lettera e che verranno consegnate al presidente del Consiglio Matteo Renzi nella sua prossima visita a Bari sabato 12 settembre.

    Massimiliano Latorre, dopo l'ischemia che lo ha colpito lo scorso 31 agosto, potrà tornare in Italia per quattro mesi per un periodo di convalescenza.

    Slitta ancora l'inizio delle lezioni per gli studenti della scuola media statale Luigi Pirandello nel quartiere Paolo Sesto.

    Giovedì 20 novembre, Claudio Baglioni torna a Taranto. Terrà uno dei concerti del suo attesissimo "Convoi - ReTour", la ripresa di un tour che nei mesi scorsi ha registrato ovunque il “tutto esaurito”. È corsa ai biglietti.

    Aliquota Tasi massima al 2,5 per mille a Grottaglie, i cui cittadini subiranno, a detta del consigliere di Forza Italia,una vera e propria stangata tra ottobre e dicembre 2014 .

    Il Premier Matteo Renzi è atteso sabato 12 settembre a Bari per la Fiera del Levante. A tal scopo il Presidente di Confindustria Vincenzo Cesareo torna a rilanciare la “questione Taranto” e lancia un appello al presidente del Consiglio: “gran parte dell'Italia che vuol cambiare sta nella realtà più critica del Mezzogiorno: Taranto l'aspetta”.

    I lavoratori de “L'Ancora Service” possono tirare un respiro di sollievo. Dopo l'ultimo incontro-confronto con l'amministrazione comunale ai 78 dipendenti che rischiavano di perdere il proprio posto di lavoro, è stato assicurata una proroga dell'appalto.

    Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Statte hanno arrestato due persone incensurate, rispettivamente di 46 e 37 anni, entrambi di Taranto, per furto di materiale ferroso.

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati