Martedì, 29 Settembre 2020
    Redazione

    Redazione

    Porte aperte a Palazzo Pantaleo domenica 1 febbraio. Anche il comune di Taranto aderisce all'iniziativa del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Tursimo, “#Domenica al Museo”. Protagonista della giornata, il Museo etnografico Alfredo Majorano.

    Il tribunale fallimentare di Milano ha dichiarato lo stato di insolvenza di Ilva Spa nell'ambito della procedura di amministrazione straordinaria e ha nominato come giudice delegato Caterina Macchi. Lo si apprende dall'Ansa.

    Un sequestro di beni per circa 130 milioni. È questo il frutto di una articolata indagine condotta dai militari del Nucleo Investigativo di Padova, che hanno ricostruito una filiera di società, alcune delle quali anche a Taranto, tutte facenti capo direttamente o indirettamente ad un 71enne residente a Padova.

    Un forte vento si è abbattuto sulla città di Taranto questa mattina, venerdì 30 gennaio, provocando danni e disagi alla cittadinanza.

    «A grande richiesta: ciao Taranto!». È il tweet del comandante Samantha Cristoforetti, prima donna italiana ad esser partita nello spazio verso la Iss, la Stazione Spaziale Internazionale.

    Questa mattina a Roma, a Palazzo Chigi, il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha incontrato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio per un confronto sul decreto Ilva.

    «Sul gemellaggio Taranto-Sparta urge la delibera del comune di Taranto in risposta alla già avvenuta deliberazione favorevole del comune di Sparta o rischiamo di perdere i finanziamenti previsti dalle norme europee per i gemellaggi e gli scambi culturali». A lanciare il monito è Marcello Bellacicco, referente del Centro Culturale Filonide.

    «Senza indotto, non esiste più nè l'Ilva nè il risanamento ambientale». È il commento del Consigliere regionale del Partito Democratico Michele Mazzarano il quale interviene in merito alle recenti mobilitazioni dei lavoratori in presidio permanente da oltre una settimana.

    Nelle prime ore del mattino, i Carabinieri del Nor di Manduria, in collaborazione con i militari della Stazione di San Marzano di San Giuseppe hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di di pregiudicati entrambi sono ritenuti responsabili in concorso di detenzione e porto di materiale esplodente e danneggiamento aggravato.

    Nel tardo pomeriggio di ieri, mercoledì 28 gennaio, gli Agenti della Polizia di Stato hanno tratto in arresto, perché responsabile di una rapina in un'edicola, il 34enne tarantino, Cataldo Peluso.

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati