Lunedì, 16 Settembre 2019
    Redazione

    Redazione

    Oggi pomeriggio c'è stato l'ultimo saluto a Giuseppe Ciracì. Nella Chiesa Madre di Villa Castelli si sono celebrati i funerali dello storico imprenditore, concessionario di auto e noto a Taranto per la sua passione per lo sport.

    «La manifestazione odierna di Fim Fiom Uilm territoriali, che ha avuto il nostro convinto sostegno politico, ha rimesso al centro dell'attenzione di istituzioni pubbliche, governo nazionale, Marina Militare, associazioni datoriali, il futuro violato degli  ex lavoratori dell’appalto Arsenale MM.

    Il lavoratori delle ditte appalto dell'Arsenale di Taranto si sono radunati davanti alla sede di Confindustria, per manifestare contro la precarietà del settore che vede 30 unità lavorative senza lavoro e senza ammortizzatori sociali

    Il sindaco Stefáno e il suo vice Lonoce arrivano a Palazzo di Cittá per il Consiglio Comunale. Ad accoglierli i lavoratori delle cooperative "Ancora service" e "IsolaVerde".

    Si è svolto questo pomeriggio, un seminario per parlare di  Zone Franche Urbane.

    «Il livello di sopportazione da parte dei lavoratori Ilva ha superato ogni limite». Giuseppe Bonfrate operatore della Fim-Cisl, parla a nome dei dipendenti che non percepiscono un salario ormai da tempo.

    Il noto imprenditore Giuseppe Ciracì, ha perso la vita a seguito delle ferite riportate dopo la caduta da un'impalcatura presso l'ex sede della concessionaria di viale Ariosto.

    152 attività commerciali chiuse nel 1° trimestre di quest’anno; un dato che si scontra con l’altra faccia del commercio, quella illegale, sempre più persistente e presente nelle nostre strade.

    La dichiarazione del segretario nazionale Fim Cisl Marco BENTIVOGLI, dopo la relazione del Presidente di Federacciai, oggi a Milano che ha visto affrontare dai relatori presenti e introdotti dal discorso del presidente, Antonio Gozzi, tutti i temi relativi alla siderurgia tricolore: Ilva e Lucchini, ma anche ambiente, occupazione ed energia

    La formazione rossoblù si è ritrovata allo Iacovone per i saluti finali. Strette di mano e abbracci in un pomeriggio caratterizzato dai ringraziamenti. Già a partire da domani (mercoledì 21 maggio) i massimi dirigenti ionici s'incontreranno ponendo le basi per la futura programmazione.  

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati