Venerdì, 15 Novembre 2019
    Redazione

    Redazione

    Aveva organizzato l’intero ciclo di produzione, dalle piante alla loro essiccazione, fino ai bilancini di precisione. Si tratta di un trentottenne incensurato di Grottaglie che i carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Manduria hanno arrestato, per coltivazione e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio

     “Articolo Uno Taranto esprime sconcerto e indignazione per gli ultimi accadimenti che stanno riguardando la provincia jonica. La sospensione delle lezioni del corso di laurea in Medicina istituito recentemente a Taranto e la soppressione della corsa del Frecciarossa da Taranto per Milano, che avverrà dal prossimo 16 dicembre, sono veri e propri insulti alla città” lo scrive in una nota Massimo Serio, segretario provinciale di Articolo Uno Federazione di Taranto.

    "Continua l'avanzata della Xylella fastidiosa con altri 73 ulivi infetti nelle province di Taranto e soprattutto di Brindisi": a denunciarlo è la Coldiretti Puglia, la quale aggiunge che “l’infezione avanza verso Matera”. A riferire la notizia è l’agenzia di stampa Ansa.

     

    Il mito di Falanto sarà il protagonista del 27 ottobre prossimo al MArTA, nell’ambito del ciclo “Appuntamenti con il mito: il Teatro al Museo”.

    Pare non sia andata proprio giù a nessuno la decisione del rettore dell’Università degli studi Aldo Moro di Bari, di chiudere i corsi della facoltà di medicina di Taranto.

    “Non credo che ci possa essere un piano industriale di questo Paese senza la produzione di acciaio, va garantita la continuità produttiva. Interloquiremo con l’azienda e faremo assieme le scelte necessarie per garantire la continuità produttiva anche nel caso di sviluppo di nuove tecnologie”: ad annunciarlo è il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, riferendosi alla vicenda ArcelorMittal di Taranto. Le frasi sono state pronunciate a margine della consegna delle onorificenze ai Cavalieri del Lavoro presso il Quirinale. A riportare la notizia è l’Agi.

    Si intrufola in una villetta di Lama per rubare, ma alcuni cittadini lo beccano ed avvertono i Carabinieri. Il ladro, un uomo di 34 anni, prova invano a nascondersi in una cassapanca, ma viene arrestato dai militari con l’accusa di furto in abitazione.

    Prestigioso riconoscimento per uno studente di Taranto, Lorenzo Musmeci, diplomatosi l’anno scorso con il massimo dei voti e la lode nella sezione linguistica del liceo ‘Ferraris’. Musmeci è stato premiato direttamente dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, diventando ufficialmente ‘Alfiere del Lavoro’ insieme ad altri 24 ragazzi italiani.

    “Siamo orgogliosi di essere stati tra i principali attori che, dopo decadi di sterili discussioni, sono riusciti ad aprire una prospettiva concreta per un corso di laurea in medicina a Taranto” scrive in una nota inviata alla stampa il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, commentando la decisione dell’Università degli studi si Bari di decretare la fine del corso di Medicina a Taranto.

    Con un veloce comunicato stampa il Rettore dell’Università di Bari Stefano Bronzini, dopo l’incontro con gli studenti nella sede didattica di Taranto ha deciso che :”I candidati che hanno espresso preferenza per la sede didattica di Taranto e/o a detta sede assegnati in base alle graduatorie pubblicate sul sito di Ateneo, sono ammessi alla frequenza dei corsi di Laurea magistrale in “Medicina e Chirurgia” presso la sede didattica di Bari”

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati