Domenica, 26 Maggio 2019
    Redazione

    Redazione

    Nuova apertura straordinaria del Ponte Girevole di Taranto. Dalle 00.20 di mercoledì 22 maggio fino a termine esigenza, il ponte sarà aperto per favorire il transito in uscita di nave Ponza.

    Le sigle sindacali che rappresentano i lavoratori civili dell'arsenale di Taranto sono nuovamente sul piede di guerra. Senza eccezioni. Le loro istanze non sembrano essere state recepite dall'attuale Governo, tanto da proclamare lo stato di agitazione. Obiettivo delle proteste è la ministra della Difesa, Elisabetta Trenta.

    Due discariche abusive sono state scoperte dai Carabinieri di Manduria. Nel primo caso è stata localizzata a San Pietro in Bevagna un’area di 3000 metri quadri , utilizzata come parcheggio, che aveva al suo interno rifiuti speciali come inerti da demolizione, materiale plastico vario, pneumatici usurati, lastre in eternit, bidoni contenenti solventi e pitture, sanitari e mobili vari. L’area in questione è stata sequestrata e i militari hanno allertato le autorità competenti per procedere alla bonifica.

    Ennesima operazione della Guardia Costiera di Taranto, che ha sequestrato più di tre quintali di cozze nere prive di documentazione e certificazione sanitaria attestante la commestibilità e quindi pericolose per la salute pubblica. L’indagine ha permesso di scoprire due persone nelle vicinanze della banchina galleggiante di via Cariati, i quali erano a bordo di un’unità navale intenti a nascondere un grosso quantitativo di cozze nere.

     

    Il cosiddetto 'decreto crescita', quello in cui il Governo giallo-verde ha inserito la modifica dell'esimente penale per i gestori dell'acciaieria, si appresta ad iniziare il suo percorso di conversione in legge nelle due Camere del Parlamento. Lì ci sarà la possibilità di emendarlo da parte di deputati e senatore. Ed è proprio questo quanto hanno in mente i portavoce ionici del Movimento 5 Stelle che sosterranno una modifica al testo iniziale a prima firma dell'onorevole Giovanni Vianello.

    Hanno rubato nei mesi scorsi ingenti quantità di rame, asportate dalle tratte ferroviarie della società “Sud Est”, causando disagi nella circolazione dei treni.

    Un giovane di 21 anni è stato arrestato dalla Polizia per aver prima inveito contro la sua fidanzata e successivamente offeso e minacciato gli agenti giunti sul posto. Il litigio con la ragazza è avvenuto nella serata di ieri in via Cesare Battisti.

    L'associazione Genitori Tarantini torna a pressare l'Esecutivo. E lo fa con una missiva in cui sollecita i ministri venuti a Taranto il 24 aprile scorso a rispondere a due semplici domande. Entrambe ruotano intorno alla sentenza della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo che ha condannato l'Italia per non aver tutelato la salute dei cittadini di Taranto.

    Rinviato a data da destinarsi l’arrivo a Taranto del ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, previsto per il 22 maggio. La sua visita è stata rimandata “per imprevisti ed improrogabili impegni istituzionali di governo”. Resta comunque l’intenzione da parte del ministro di recarsi nella città dei due mari.

    Pattumelle in città vecchia? Sì, ma solo in occasione dei giorni della Biannale della Prossimità. É questa l'amara constatazione di una residente del borgo antico, componente del movimento #tuttamiala la città, che conclude: "Ci auguriamo che da abitanti (e contribuenti) aventi gli stessi diritti di chi vive negli altri quartieri ci vengano garantiti i servizi primari sempre, e non solo durante momenti occasionali che rischiano di trasformare l’isola in una “vetrina eventificio” da prendere, usare e abbandonare dopo l’uso".

    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati