Martedì, 19 Marzo 2019
    Redazione

    Redazione

    Se qualcuno si stesse ancora chiedendo il perché dell'aumento delle emissioni inquinanti dallo stabilimento siderurgico di Taranto, potrebbe trovare una risposta nella nota con cui la Fiom Cgil interviene nel dibattito pubblico generato dai dati forniti da Peacelink e dalla successiva relazione dell'Arpa.

    Il Mysterium festival cresce e si arricchisce di anno in anno. E l’edizione del 2019, presentata questa mattina presso l’arcivescovado di Taranto, si annuncia come una delle più coinvolgenti della storia recente di questo festival.

    Teleperformance starebbe ricercando operatori call center al di fuori della provincia di Taranto, attraverso un’agenzia di somministrazione operante nella provincia di Brindisi. A denunciare l’accaduto è il Nidil Cgil.

    Un’interrogazione a risposta orale è stata presentata dall’onorevole tarantina Rosalba De Giorgi al ministro della Giustizia, al fine di chiedere quali sono le iniziative ministeriali che saranno assunte per scongiurare l’inagibilità del tribunale di Taranto e per risolvere la grave carenza di personale che affligge da tempo gli uffici giudiziari.

    Antonella Bellomo è stata designata come nuovo prefetto di Taranto dal Consiglio dei Ministri del 7 marzo, che ha deliberato la scelta su proposta del ministro dell’Interno Matteo Salvini. L’attuale prefetto ionico, Donato Cafagna, svolgerà invece le sue funzioni a Verona.

    L’assessore regionale allo Sviluppo economico, Mino Borraccino, lancia l’allarme sul “Paisiello”: “L’istituto musicale "Paisiello" è in gravi difficoltà finanziarie con il corpo docenti in mobilità sospesa e i corsi a rischio di slittamento o, addirittura, soppressione.

    Con un post pubblicato su Facebook, il governatore della regione Puglia Michele Emiliano annuncia di aver “formalmente richiesto al Ministero dell’Ambiente la revisione dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) dello stabilimento dell’ex Ilva oggi ArcelorMittal, alla luce delle molteplici, recenti novità, in primis la pronuncia della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e la rimessione alla Consulta di alcune parti dei decreti "Salva Ilva".

    Pronti via, i lavori a Palazzo degli Uffici ripartono. Ad annunciarlo è l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Taranto che fornisce una prima indicazione sui tempi: i lavori dovrebbero riprendere in primavera, essendo stato assegnato il bando per i primi interventi di riqualificazione.

    Nell’incontro tenuto stamane tra il sindaco Melucci e l’assessore all’Ambiente Viggiano, assieme ad una rappresentanza di cittadini, si è giunti alla conclusione che si darà il via alla costruzione di un percorso condiviso di provvedimenti ed atti utili a tutelare nel miglior modo possibile la salute dei tarantini. Tra questi spiccano l’attivazione dell’Osservatorio sulla Salute, il Viias, la costituzione di un tavolo permanente di confronto, la costituzione al Tar del Lazio nel giudizio di impugnazione del DPCM e la redazione di una valutazione del danno sanitario. A darne notizia è il Comune ionico attraverso una nota stampa firmata da Rinaldo Melucci, Francesca Viggiano, Rossana Sangineto, Leonardo La Porta, Sibilla Stefano, Chiara De Michele e Mattia Vanessa.

    Sarà la banca d’affari francese Nataxis a finanziare il progetto con circa 82 milioni di euro. Parliamo del parco eolico offshore che potrebbe sorgere in mar Grande su iniziativa della società Beleolico. La notizia è apparsa alcun giorni fa sul sito expoclima.net.

    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati