Martedì, 25 Settembre 2018
    Redazione

    Redazione

    "Siamo alle solite: anni per ottenere permessi, per formulare precisazioni, correzioni al progetto e per terminare iter autorizzativi lunghissimi e farraginosi, accompagnati da conferenze di servizio con tutte le autorità e gli organi di controllo preposti, e poi ritrovarsi a distanza di tutto questo tempo a dover mettere in discussione l’intero investimento, buttando alle ortiche tutte le energie economiche e professionali profuse".

     

    "Per la sua dipendenza da una sola azienda è diventata un deserto. Il nostro obiettivo è non farla più dipendere da una sola azienda".

     

    Alla fine, a ratificare l'accordo siglato a Roma dovranno essere loro: le tute blu del siderurgico. Le assemblee negli stabilimenti Ilva avranno inizio oggi e termineranno il 13 settembre. I lavoratori saranno chiamati ad esprimersi, con un "sì" o un "no", sull'ipotesi di accordo firmato dai sindacati giovedì scorso. 

    Il Taranto si impone 8-0 in amichevole con il Massafra, compagine di Prima Categoria.

    Il prossimo 8 ottobre si svolgerà a Taranto il primo stage dedicato agli allenatori dei portieri e agli stessi estremi difensori di età compresa dagli 8 ai 18 anni. L’evento, che si terrà allo stadio “Erasmo Iacovone” dalle ore 9 fino alle ore 18.30, è organizzato dall’associazione “Alleniamo i numeri 1” del presidente Gaetano Petrelli.

     

    "Dopo aver letto l'addendum ambientale sottoscritto il 6 settembre ho forti perplessità". Il giudizio è di Giorgio Assennato, ex direttore dell'Arpa Puglia, già professore di Medicina del lavoro e autore del modello che ha portato alla Valutazione del danno sanitario regionale. Una voce autorevole e rispettata anche tra le associazioni ioniche che promette di riaccendere il dibattito rispetto all'accordo stipulato a Roma per la cessione dell'Ilva.

     

    "L’affittuario si obbliga a eliminare le fonti di inquinamento attraverso l’implementazione delle seguenti misure: l’anticipata realizzazione dell’intervento di copertura del parco minerale, del parchi fossile e coke; l’anticipata realizzazione della pavimentazione dei parchi AGL e del parco loppa; la chiusura dei nastri trasportatori; la chiusura degli edifici materiali pulvirulenti; l’eliminazione dei possibili impatti inquinanti delle acque meteoriche mediante pavimentazione delle aree non pavimentate ed adeguamento delle pavimentazioni già esistenti per una superficie totale di circa un milione di metri quadrati". 

    Il Taranto ha annunciato sul proprio sito ufficiale di aver sottoscritto un accordo di sponsorizzazione con la Banca di Taranto Banca di Credito Cooperativo. Il logo del nuovo sponsor campeggerà sulle maglie rossoblù, insieme alla scritta Birra Raffo, in occasione di tutti gli incontri stagionali della squadra.

    Doveva essere il giorno di Egidio Albanese, avvocato penalista, indicato dai sindaci della provincia di Taranto come il futuro amministratore unico dell’azienda di trasporto Ctp. Invece l’assemblea dei soci, tornata a riunirsi questa mattina in seconda convocazione, si è conclusa con un rinvio.

    "Desidero esprimere la mia gratitudine a quanti hanno lavorato con dedizione per raggiungere l’accordo di oggi e in particolare il Ministro Di Maio. Abbiamo ora davanti a noi un percorso chiaro che ci porterà verso la chiusura dell’operazione e l'avvio dell'importante lavoro di rilancio di Ilva. Non vediamo l’ora di iniziare il prima possibile perché l’azienda richiede investimenti urgenti per affrontare le sfide ambientali e operative”.

    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati