Giovedì, 20 Febbraio 2020
    Redazione

    Redazione

    Un pareggio e una vittoria. Questo il bilancio dell'intensa mattinata di calcio al "Demitri" di Maruggio che ha visto protagoniste le compagini Under 17 e Under 15 dell'Asd Giovani Cryos.

    L'Italcave Real Statte supera anche il Real Grisignano in casa e continua a rimanere in vetta al campionato di Serie A di futsal femminile. Gara migliore rispetto a quella di Ragusa da parte delle ioniche che riescono a conquistare altri tre punti e avvicinarsi al meglio alla trasferta col Florentia, gara che anticiperà le sfide di Coppa della Divisione che si svolgerà al PalaFiom di Taranto il 22 e 23 febbraio.

    La Lowengrube, di fronte ad un discreto pubblico presente al Palamazzola, centra la quinta vittoria consecutiva, conquistando la matematica certezza della disputa dei play off A/2 e mantiene la terza posizione in classifica.

    Dalla Campania arriva un’ulteriore delusione per i colori biancoazzurri. La sconfitta con un triplo 25-20 della Pallavolo Martina in casa del Pozzuoli parla di una gara nella quale i ragazzi di Cavalera non sono riusciti a invertire la rotta rispetto ad un inizio sfavorevole, subendo da una squadra che ha messo in atto un volley pulito, limitandosi a sbagliare poco.

    Dal litigio per un monopattino all’accoltellamento. È accaduto ieri mattina, domenica 9 febbraio, in via Oberdan, intorno alle ore 10.

    “Non ci sarà nessun cambio tecnico, questo aspetto è fuori discussione”. A dichiararlo nel post-gara di Taranto-Foggia è l’addetto stampa dei rossoblù, Sandro Corbascio, l’unico a parlare dopo il ko.

    Il capitano del Foggia, Federico Gentile, commenta così l'1-0 ottenuto a Taranto: "Era una partita fondamentale per noi, poi siamo caduti nella loro trappola della provocazione e siamo rimasti in 10. Il risultato è giusto, non ricordo parate di Fumagalli. Avremmo comunque dovuto chiudere prima la partita".

    Antonio Carafa dell'area tecnica del Foggia ritiene giusto il successo di Taranto: "È stata una partita sofferta, il Taranto è una grossa squadra. Abbiamo sofferto dopo aver incanalato la gara, si è sbagliata qualche occasione, ma alla fine il risultato è quello giusto. La vittoria è del gruppo, siamo contenti. Siamo stati aggressivi su ogni palla".

    Il Foggia espugna lo "Iacovone" 1-0 e conquista una vittoria fondamentale per la sua rincorsa al Bitonto capolista. Per i rossoblù si tratta invece dell'ennesimo ko interno. A decidere il match un gol dell'ex El Ouazni al 12' del primo tempo, bravo con una girata di destro a stendere Sposito.

    Il tarantino Diodato trionfa al 70° Festival di Sanremo. L’artista ionico è riuscito a battere anche gli ultimi due sfidanti Francesco Gabbani e i Pinguini Tattici Nucleari ed ha conquistato il prestigioso risultato. Grazie a questo straordinario successo, rappresenterà anche l’Italia all’Eurovision Song Contest di Rotterdam.

    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati