Domenica, 26 Maggio 2019
    Redazione

    Redazione

     

    La perturbazione che ha colpito la provincia di Taranto (e non solo) nelle ultime ore - perturbazione destinata a stazionare anche nei prossimi giorni - ha portato violenti scrosci di pioggia e grandinate, mettendo a rischio i prossimi raccolti. Il quadro fornito dalla Cia, la confederazione italiana degli agricoltori, è impietoso. Il settore è stato messo letteralmente in ginocchio.

     

    Tra meno di un mese la carovana del Medimex 2019 sarà a Taranto. L'attesa del grande pubblico è tutta per gli eventi musicali di grande richiamo già annunciati, ma il Medimex non è un festival dedicato anche a chi la musica la compone, la scrive e la produce. Per questo gli organizzatori hanno pensato ad una serie di workshop gratuiti (per i quali è necessario registrarsi sul sito medimex.it) che mirano a far comprendere ai giovani come devono affrontare il mercato della musica, l’industria discografica e il mondo dei live.

    Le idrovie, ovvero i collegamenti via mare da un capo all'altro della città, possono diventare uno strumento abituale per muoversi in città? L'idea non è nuova. Già ai tempi dell'ex sindaco di Taranto, Mario Guadagnolo, aveva preso piede. Le ultime amministrazioni comunali hanno ripensato tale opzione e l'hanno inserita all'interno del piano urbano della mobilità, utilizzando un progetto che, in tema di sostenibilità, ha avanzato anni addietro l'azienda per la mobilità urbana.

    La maggioranza che sosterrà nel prossimo futuro l'azione politica del sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, sembra sempre più assomigliare a quella uscita dalla urne nel giugno del 2017. É infatti pienamente recuperato anche il consigliere Massimiliano Stellato che, dopo essere stato eletto nelle file del PD, aveva preso le distanze dal primo cittadino.

    A dare l'allarme sono stati alcuni passanti che stavano percorrendo la passeggiata che corre lungo la scarpata del Lungomare di Taranto. Avevano notato un corpo vicino agli scogli nei pressi del tratto di mare nelle vicinanze di piazza Ebalia. Immediati i soccorsi per prelevare il corpo dalle acque.

    La prima 'uscita pubblica' del nuovo questore di Taranto, Giuseppe Bellassai, è coincisa con le celebrazioni e i festeggiamenti in onore di San Cataldo. Un momento di fede e di gioia che ha conquistato il numero uno della Polizia di Stato di Taranto.

     

    Un paziente ricoverato presso l’ospedale di Altamura per un’intossicazione da botulino; il farmaco salvavita disponibile solo presso il nosocomio della Marina Militare di Taranto; un trasporto d'emergenza. Sono questi gli ingredienti di una storia conclusasi ieri a lieto fine.

    Dopo il sostegno manifestato dal gruppo che fa riferimento al consigliere Piero Bitetti, il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci, incassa anche il il via libera all'allargamento della maggioranza consiliare dell'area Zingaretti del Partito Democratico. Area nella quale gravita Tommy Lucarella, primo dei non eletti tra i Dem, che, in caso di 'promozione' del consigliere Enzo Di Gregorio ad assessore, scatterebbe in Consiglio.

    Sventurata la terra che ha bisogno di eroi, diceva Bertold Brecht, perché ciò vuol dire che gli uomini comuni non si adoperano per il bene della collettività come dovrebbero. Mutuando il senso di questa massima, l'arcivescovo di Taranto, durante consueto discorso dal balcone della chiesa del Carmine nel giorno dei festeggiamenti per il santo patrono, ricorda ai fedeli che la città non ha bisogno di giganti come San Cataldo, ma della santità di ciascuno di noi.

    Un pregiudicato di 51 anni è stato arrestato dalla Polizia per aver rapinato il titolare di un pub di corso Umberto, minacciandolo con una siringa. Il rapinatore era riuscito ad ottenere dall’uomo 30 euro, ma il proprietario del locale ha scattato di nascosto una fotografia con il suo cellulare ed ha fornito l’immagine del 51enne agli agenti. Questi ultimi lo hanno rintracciato in piazza della Vittoria: fondamentali per il suo riconoscimento anche le scarpe ed il giubbino che indossava al momento della rapina.

    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati