Martedì, 11 Dicembre 2018

    Concertone 1° maggio, palco spostato e ticket (gratuito) per entrare. Ecco le novità

    By Marco RUFFO Aprile 30, 2018 1717
    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

    Il palco rivolto in direzione opposta, l’area recintata, la presenza di due varchi dai quali entrare ritirando un ticket assolutamente gratuito, una corsia centrale verso il main stage più ampia rispetto al solito, defibrillatori trasportati manualmente. Sono queste alcune delle novità che i frequentatori del concertone del Primo maggio tarantino si troveranno di fronte quando arriveranno nel parco delle mura greche.

    Sono state illustrate questa mattina, in conferenza stampa, dagli organizzatori dell’evento. Evento che quest’anno cresce e si evolve nonostante la stop dello scorso anno connesso al timore che il concerto potesse essere strumentalizzato in campagna elettorale.

    Molte delle novità di quest’anno sono il risultato delle prescrizioni del ministero degli Interni in materia di eventi pubblici, ed in particolare della cosiddetta “circolare Gabrielli”, ovvero il documento emanato a seguito dei fatti di piazza san Carlo a Torino, cui gli organizzatori hanno dovuto attenersi. Per questo l’intera area del concerto sarà chiusa e delimitata dalle classiche reti mobili da cantiere. La perimetrazione  ha comportato la necessità di individuare due accessi: il primo posizionato in via Lacaita; il secondo in via Atenisio.

    Verrà inoltre impedito agli ambulanti di posizionarsi nei parcheggi e nelle stradine adiacenti. Del resto, all’interno dell’area recintata, si entrerà solo se sprovvisti di bottiglie di vetro e lattine in plastica come da ordinanza sindacale che ne vieta l’introduzione. All’interno del parco ci sarà comunque la possibilità di rifocillarsi grazie agli stand di bibite e panini già installati.

    Ai varchi, gli spettatori ritireranno un ticket gratuito che verrà rilasciato per poter “contare” quante persone si trovino all’interno del parco. Sarà bene conservare questo tagliando perché durante la giornata verranno estratti 4 vincitori che riceveranno la maglietta ufficiale del concerto autografata dagli artisti che si esibiranno sul palco.

    In merito al problema della capienza del parco, va detto che per concerti di questa portata, come è stato spiegato in conferenza, è previsto che il numero di spettatori debba attestarsi intorno alle 50 mila unità. Ma si tratta di eventi dinamici, ovvero di eventi in cui il numero dei presenti varia nell’arco della giornata. Per questo sarà compito delle Forze dell’Ordine, coordinate dal prefetto, gestire gli afflussi per garantire la sicurezza di tutti.

    Proprio in materia di sicurezza, Giovanni Raimondi del comitato “Liberi e pensanti” ha voluto rassicurare tutti, spiegando che ci saranno due ospedali da campo attrezzati, diverse autoambulanze nei pressi del perimetro del parco e dei tecnici a piedi dotati di defibrillatore per prestare i primi soccorsi e raggiungere agevolmente qualsiasi zona del parco.

    Dalle 12 di oggi si potrà assistere al sound check degli artisti. Un’opportunità in più per chi volesse approfittare della relativa calma di queste ultime ore pre-concerto. Mentre domani mattina, alle 10.00, ci sarà il dibattito pubblico – alla presenza di esponenti istituzionali come il presidente della Regione Puglia Emiliano e alcuni parlamentari del territorio – in cui verrà discusso l’accordo di programma stilato da una pluralità di associazioni e comitati per chiedere la chiusura della fabbrica e riconversione dell’economia ionica.

    Il concerto potrà essere seguito in diretta sui canali 13 e 85 del digitale terrestre e sui canali satellitari 875 e 879 a partire dalle 14.00. Inoltre è prevista la diretta streaming dell’evento sulle pagine Facebook di Antenna Sud e Canale 85.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati