Venerdì, 25 Maggio 2018

    San Cataldo, domenica alla scoperta della cripta In evidenza

    La Cattedrale di Taranto custodisce una serie di tesori che lentamente e con una meticolosa opera di studio e di ristrutturazione tornano pienamente fruibili da parte dei visitatori. Un obiettivo raggiunto anche grazie ad una serie di pubblicazioni scientifico-religiose come quelle raccolte nella collana “Fragmenta” (Mandese editore) a cura di don Emanuele Ferro e Vittorio De Marco.

    Ogni anno, infatti, in occasione dei festeggiamenti di san Cataldo, viene pubblicato un volumetto dedicato ai tesori contenuti nella chiesa. Quest’anno toccherà alla Cripta di San Cataldo raccontarsi attraverso le pagine del libriccino scritto dall’architetto Augusto Ressa, della soprintendenza archeologica di Lecce, Brindisi e Taranto. Le immagini, invece, sono state curate e prodotte da Piero Castronovo che con sapienza ha saputo avvicinare l’occhio dello spettatore e del fedele alla bellezza degli affreschi medievali e della suggestiva architettura del soccorpo della cattedrale.

    Con la pubblicazione di questo volumetto, la collana Fragmenta si arricchisce del terzo capitolo di un viaggio meraviglioso iniziato con “L’opera del Santo attraverso l’iconografia sacra in Cattedrale” e proseguito con l’uscita de “Un Tesoro svelato: colonne e capitelli della Cattedrale”.

    La presentazione avverrà domenica 6 maggio alle ore 19:30 presso la Cattedrale durante la quale è previsto anche l’accompagnamento musicale del maestro fisarmonicista Michele Bianco. Seguirà una visita nella cripta accompagnati dall’architetto Ressa.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    ibl_new.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    ibl_new.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati