Mercoledì, 02 Dicembre 2020

    Sapor di Storia nella masseria più antica di Martina Franca

    Il 5 Settembre 2020 dopo circa due anni torna Sapor di Storia, per raccontare luoghi magici, deliziare i palati e far vivere #momentidipiacevoleriscoperta.


    A partire dalle ore 20.30, nella Masseria più antica di Martina Franca, Masseria Palesi, riparte l’evento che vede la riscoperta di siti storici e delle tradizioni culinarie del territorio.
    Sarà possibile, per l'occasione, visitare questo splendido luogo, conoscere la storia che lo ha caratterizzata e il futuro che lo attende, degustare una cena sapientemente curata dallo Chef Agostino Bartoli del ristorante Gatto Rosso e intrattenersi con l'accompagnamento musicale del duo Sound Experience

    Immaginate...
    una sera, in via del tutto esclusiva, in un complesso architettonico risalente al XVII secolo, legato alla storia di una nobile famiglia in cui decorazioni classicheggianti e grandi spazi all’aperto completamente originari fanno da cornice.
    In cui un immenso bosco di querce e roverelle secolari, un vasto vigneto biologico e i muretti a secco ne segnano i confini.

    Immaginate...
    la magia di rivivere il passato e sentirsi parte delle tradizioni che raccontano delle nostre origini e della nostra cultura attraverso i luoghi, le storie e la voce di chi ha fatto dell’amore e della conoscenza della propria terra una missione di vita.
    Storia cultura e tradizioni si intrecciano per dar vita ad un’esperienza unica dai tratti surreali, che vi accompagnerà in un viaggio a ritroso tra curiosità, narrazioni e meravigliosi scorci di vita passata.

    Programma della serata:
    Start ore 20.30
    Visita e Narrazione Storica delle vicende della Masseria
    ore 21.00
    Cocktail di benvenuto con degustazione dei prodotti InMasseria e Spina Sapori di Puglia
    ore 21.30
    Cena curata dallo Chef Agostino Bartoli

    MENÙ
    *Coktail di Benvenuto *
    con degustazione dei prodotti
    - Spina Sapor di Puglia
    - Produzioni in Masseria,
    Entrée:
    -Acqua sale con stracciatella InMasseria
    Primo:
    -Candele, Pomodoro Giallo, Manzancolle (Starfish), Ricotta (InMasseria) e Nocciole tostate
    Secondo:
    - Maialino (Carni Bianche) in Porchetta
    Dolce:
    Semifreddo allo yogurt, profumo di Lime e Frutti Rossi
    Vini Cantine Amastuola
    Per partecipare all'evento sarà necessario munirsi di prevendita e autocertificazione

     

    SAPOR DI STORIA
    È un progetto nato circa due anni fa, tanto ambizioso quanto innovativo che ha quale fine la promozione culturale ed enogastronomica del nostro territorio e delle realtà imprenditoriali e di produzione che lo caratterizzano.
    Gli appuntamenti si svolgono nei palazzi e siti storici più belli e rappresentativi di Taranto e della sua Provincia.
    Partiti dal Centro Storico e dal Borgo di Taranto sono arrivati sino all'entroterra pugliese, articolandosi in teatralizzazione e narrazione dei luoghi sede dell'evento e cene placè a tema ispirate agli usi e abitudini enogastronomiche dei luoghi di volta in volta selezionati come sede degli eventi.
    Gli appuntamenti precedenti sono stati realizzati presso:
    - Chiostro di San Francesco (Ex Caserma Rossarol),
    - Chiostro di Santa Chiara (Tribunale dei minorenni di Taranto),
    - Mu.Di. (Museo Diocesano di Arte Sacra),
    - Palazzo del Governo di Taranto,
    - Salone degli Specchi (Palazzo di Città),
    - Castello Aragonese.
    - Masseria Amastuola a Crispiano,
    - Masseria Pilano a Martina Franca.

    L'obiettivo è quello di aprire le porte di questi meravigliosi edifici a chi interessato a scoprire le bellezze e la storia dei luoghi selezionati come tappe degli eventi ed accompagnarlo in un viaggio a ritroso nel tempo anche attraverso percorsi enogastronomici con i prodotti d'eccellenze del nostro territorio.

    Gli ospiti, partecipando a Sapor di Storia hanno la possibilità di vivere in via del tutto insolita luoghi suggestivi e carichi di storia.
    In occasione dell'estate Sapor di Storia ha diretto la sua attenzione alle Splendide Masserie dell'entroterra, al fine di promuoverne la riscoperta e per favorirne la fruibilità, nella speranza di intensificare il legame di queste con la popolazione che il più delle volta ne ignora l'esistenza e la bellezza.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati