Venerdì, 17 Agosto 2018

    Incidente Ilva, il cordoglio dell’arcivescovo

    "Vorrei che giungesse alla famiglia del giovane Angelo Fuggiano il mio cordoglio unito a quello di tutta la Chiesa di Taranto. Angelo è l’ennesima vittima caduta sul lavoro nello stabilimento Ilva. È la preghiera di una comunità intera che piange un operaio poco più che un ragazzo con già una moglie e due piccoli da crescere”. 

    L’arcivescovo di Taranto, monsignor Filippo Santoro, si rivolge con queste parole alla famiglia di Angelo Fuggiano e all’intera comunità ionica.

    “Il lutto dell’intera città di Taranto – dice - s’imponga senza se e senza ma nel panorama nazionale, dove spesso la parola Ilva evoca solo una questione cocente, un dilemma politico, un punto di programma offuscando volti, storie, vite, generazioni intere di tarantini che rivendicano, oggi purtroppo con la gravità della morte di un giovane, cittadinanza piena e di primo piano, rispetto ai meri interessi di governo ed economici”.

    Nelle parole dell’alto prelato c’è anche una valutazione che richiama le istituzioni civili a fare di più per garantire la sicurezza sul lavoro: “Le morti sul lavoro in un impianto così complesso non possono essere più imputate alla fatalità ma ad un sistema minato dalla precarietà che andrebbe radicalmente riformato per creare condizioni di sicurezza per la vita e la salute di questi ultimi, gli operai, che stanno pagando da troppo tempo il prezzo più alto”. 

    Monsignor Santoro era stato sollecitato sin dalla mattinata di ieri ad intervenire attraverso un proprio messaggio dalle stesse sigle sindacali che si erano autoconvocate in Prefettura. A dimostrazione del fatto che la guida spirituale della comunità tarantina è considerata una voce autorevole anche quando non siano in questione vicende che attengono alla sfera eminentemente religiosa.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    menu_alfredo.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati