Mercoledì, 24 Aprile 2019

    La dirigente al Patrimonio va via e annulla le concessioni

    Marta Basile, dirigente da poco entrata a far parte della pianta organica comunale, avrebbe rassegnato le proprie dimissioni. Ma ci sarebbe di più. Da quanto riferiscono al nostro giornale diverse fonti, prima di andare via, avrebbe annullato una serie di concessioni demaniali rilasciate dalla macchina amministrativa.

    La dirigente, oltre a guidare le direzioni Tributi, Controllo partecipate e Fondi strutturali era alla guida del Patrimonio, quest'ultima deputata a rilasciare le concessioni.

    Se confermata la notizia, Basile andrebbe via senza alcuna dichiarazione pubblica, ma lasciando dietro di sé più di qualche dubbio.

    I bene informati dicono che la dirigente stava maturando la decisione già da tempo.

    Con un lungo post su Facebook commenta così la notizia il consigliere pentastellato Massimo Battista: "Stessa sorte era toccata ai presidenti di Amat e Amiu. Nei giorni scorsi prima un componente del cda dell'Amat aveva rassegnato le dimissioni facendo decadere il Presidente ,poi è stata la volta del presidente dell'Amiu.
    Senza presidenti delle municipalizzate e senza dirigente come si può controllare un territorio che ormai è alla deriva totale? Questo va ad aggiungersi al valzer di assessori che vengono sostituiti perché non condividono la "visione" del Sindaco. Sarebbe doveroso spiegarla ai tarantini quale sia questa visione, perché non è chiara a nessuno"

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    banner_igenia.jpg
    engineering.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati