Mercoledì, 14 Novembre 2018

    Ilva, Peacelink scrive a Di Maio. Riflettori sugli aspetti sanitari

    Foto di repertorio Foto di repertorio

    “Gentile Ministro, le inviamo il position paper 2018 di PeaceLink sull'ILVA. E' il documento che abbiamo illustrato al ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, il 4 luglio. Il documento tocca varie questioni relative all'ILVA, in particolare si sofferma sulle emissioni inquinanti, sugli impianti, sull'AIA, sugli aspetti sanitari, sui lavoratori, sull'immunità penale, sulle norme europee, sui diritti umani, sulle questioni etiche, sugli aspetti squisitamente economici e sulla possibile riconversione”. 

    Peacelink non molla e, dopo le dichiarazioni del ministro Di Maio alle tv nazionali in cui fa sapere di aver chiesto ad Arcelor-Mittal miglioramenti sul piano ambientale e su quello industriale, cerca di catalizzare l’attenzione del responsabile dello Sviluppo Economico sugli aspetti sanitari della vertenza Ilva.

    “Il position paper – afferma Alessandro Marescotti - è integrato con un approfondimento sugli aspetti sanitari realizzato dalla dottoressa Annamaria Moschetti, presidente della commissione Ambiente dell'ordine dei medici di Taranto”. “La nostra posizione – scrive ancora il presidente della storica associazione ambientalista - è frutto di una attenta analisi tecnica e giuridica. Siamo disponibili ad ogni approfondimento e ad ogni ulteriore scambio con il suo ministero. A tal fine abbiamo richiesto un incontro al Prefetto di Taranto, in modo da stabilire un filo diretto con il Governo”. 

    Marescotti, infine, fa sapere di stare “operando allo stesso modo con i sindacati”. “La via del dialogo  e della condivisione di ogni informazione – conclude - è la strada maestra per prendere decisioni basate sull'evidenza dei dati e sull'interesse generale”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati