Mercoledì, 14 Novembre 2018

    Obbligo vaccinale almeno fino al 23 settembre. Presidi tarantini informati

    Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte e uno degli aspetti più importanti da seguire con attenzione è indubbiamente la questione vaccini.

    Due emendamenti del Movimento 5 Stelle e della Lega, presentati all’articolo 6 del decreto Milleproproghe ad agosto scorso e approvati dal Parlamento, hanno rinviato all’annata 2019-2020 l’obbligo vaccinale. Con questa decisione governativa tutti i bimbi potrebbero accedere senza problemi negli istituti scolastici italiani.

    Il Comune di Taranto non è però attualmente preoccupato di questa situazione perché a norma legislativa è ancora in vigore la legge precedente. Per saperne di più abbiamo contattato l’assessore comunale all’Ambiente, Salute e Legalità, Francesca Viggiano: “Gli emendamenti fanno riferimento all’applicazione delle sanzioni per i genitori che non vaccinano i loro figli fino ai sei anni, ma la seconda lettura del provvedimento è programmata per il 23 settembre. Il sindaco mi ha sollecitato più volte a intervenire su questa tematica e abbiamo deciso che non ci fossero necessità di emanare delle ordinanze visto che fino a quella data è valida la normativa attuale”. L’amministrazione comunale resta in guardia: “La nostra vigilanza è altissima, non arretreremo nemmeno di un millimetro nel momento in cui il 23 settembre ci fossero cambiamenti definitivi”. Le scuole sono pronte a far rispettare la legge: “Abbiamo un sistema anagrafico vaccinale – afferma ancora Viggiano - che è una vera e propria eccellenza italiana. C’è comunicazione costante tra le scuole e la Asl e tutti i presidi hanno ricevuto le password per verificare l’adempimento degli obblighi vaccinali da parte dei genitori degli alunni. Dunque, i dirigenti scolastici hanno il potere, in caso di mancato adempimento, di applicare le relative sanzioni normative. Il Comune di Taranto – conclude l’assessore - si è rapportato con istituti sanitari nazionali coi quali abbiamo sempre un dialogo aperto. Abbiamo scelto di abbracciare la scienza e di non farci accattivare da visioni che non condividiamo nella maniera più assoluta”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati