Mercoledì, 14 Novembre 2018

    Ilva, Mittal: “Gratitudine per chi ha lavorato all’accordo. Pronti ad iniziare”

    "Desidero esprimere la mia gratitudine a quanti hanno lavorato con dedizione per raggiungere l’accordo di oggi e in particolare il Ministro Di Maio. Abbiamo ora davanti a noi un percorso chiaro che ci porterà verso la chiusura dell’operazione e l'avvio dell'importante lavoro di rilancio di Ilva. Non vediamo l’ora di iniziare il prima possibile perché l’azienda richiede investimenti urgenti per affrontare le sfide ambientali e operative”.

    Non poteva che essere positivo il giudizio di Aditya Mittal, presidente del gruppo ArcelorMittal rispetto alla conclusione della trattativa con i sindacati sul piano occupazionale. Secondo il patron – che rimarca l’ammontare degli investimenti pronti a partire (2,4 miliardi di euro) - “Ilva rappresenta un'importante opportunità strategica per ArcelorMittal. Ci impegniamo a garantirne il successo e siamo convinti che sotto la nostra gestione possa avere un grande futuro, fornire un contributo importante alle comunità in cui opera e, ancora una volta, essere riconosciuta come un player competitivo e un leader nel settore siderurgico europeo”.

    I termini principali dell'accordo prevedono l’assunzione da subito di 10.700 lavoratori in base alle condizioni contrattuali di lavoro esistenti. Inoltre, tra il 2023 e il 2025, ArcelorMittal si è impegnata ad assumere i lavoratori che rimarranno sotto l’amministrazione straordinaria di Ilva.

    "L'accordo raggiunto con i sindacati – ha affermato Geert Van Poelvoorde, CEO di ArcelorMittal Europe - soddisfa i due principali obiettivi che ci eravamo prefissati all'inizio dei negoziati: trovare una soluzione accettabile per ogni dipendente dell’azienda e raggiungere un accordo che rifletta la realtà economica di Ilva e che sia in grado di fornire una solida base per un futuro sostenibile. Desidero ringraziare il Ministro Di Maio per il suo sostegno e la sua guida durante le discussioni. I nostri ringraziamenti vanno anche ai rappresentanti sindacali con i quali ci siamo confrontati durante queste discussioni. Sono stakeholder fondamentali e siamo assolutamente desiderosi di continuare con loro un dialogo positivo e costruttivo in futuro”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati