Giovedì, 13 Dicembre 2018

    Il parco finanziato da Niccolò Fabi sorgerà in via Verdi

    Foto di repertorio Foto di repertorio Foto Studio Renato Ingenito

    Il progetto della costruzione di un parco giochi a Taranto, proposto dall’artista romano Niccolò Fabi, si dovrebbe concretizzare in breve tempo. Stamane è stato infatti firmato un protocollo di intesa tra il Comune di Taranto, la fondazione “Parole di Lulù” e la fondazione “Pizzarotti”.

    Il parco, che si chiamerà “Parco di Lulù” e sarà dedicato alla memoria della figlia di Fabi scomparsa nel 2010 per una meningite fulminante, sarà costruito in via Verdi nelle vicinanze del plesso scolastico “Gabelli”. L’area sarà recintata e provvista di illuminazione; inoltre, lavoreranno anche un team di professionisti ionici dell’Ail e di Arci ragazzi e l’architetto Prontera. La coordinazione è affidata alla dottoressa Annamaria Moschetti dell’Associazione Culturale Pediatri. La fondazione “Parole di Lulù” fa sapere che il parco giochi sarà realizzato riducendo al minimo la possibilità di contatto con le polveri inquinanti ed ha come obiettivo regalare ai bambini del rione un luogo di svago protetto.
    I problemi concernenti la realizzazione del parco in un sito contaminato dall’inquinamento sono dunque stati superati e ora il progetto può andare avanti.
    L’idea di Fabi nacque nel 2016, quando si recò nella città ionica per partecipare al concerto del Primo Maggio.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati