Domenica, 18 Novembre 2018

    Crollo all’acquedotto romano del Triglio

    Foto studio Renato Ingenito Foto studio Renato Ingenito

    Un importante crollo si è verificato all’acquedotto romano del Triglio sulla Taranto-Statte. Secondo le prime informazioni raccolte, a sbriciolarsi sarebbe stata una grossa porzione di un arco. Non è da escludere che il maltempo dei giorni scorsi sia la causa del crollo.

    Come si evince dalla foto che vi presentiamo, la porzione di arco collassata si trova di fronte al famigerato camino E312 dell'Ilva. Resta da capire se la parte dell'antico acquedotto venuta già sia stata interessata, nel recente passato, da lavori di ristrutturazione.


    L'acquedotto del Triglio risale al 123 avanti Cristo ed è la più importante opera di ingegneria idraulica di epoca romana esistente a Taranto. Nel 2010 vennero eseguiti lavori di restauro su seicento metri dell'opera.


    Al lavoro i Vigili del Fuoco per mettere in sicurezza la zona. Il crollo avrebbe potuto generare conseguenze ben peggiori, essendo le macerie finite sulla carreggiata.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    banner_igenia.jpg
    energy.jpg
    engineering.jpg
    iblpartners_cis_rb_corona_banner_470x700.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati